Della sociologia e del tempo libero di Massimo S. Russo

della sociologia e de tempo libero
Il libro tratta della sociologia del tempo libero cercando di fornire al lettore alcune linee guida per orientarsi meglio alla comprensione dell’argomento. Il libricino di sole 68 pagine viene pubblicato dal professor Massimo Russo nel 2017 con la casa editrice Aracne per aiutare i suoi studenti a comprendere meglio le lezioni da lui svolte presso l’ateneo di Urbino Carlo Bo.
La trama affronta le problematiche legate all’enigma del tempo e il valore del tempo libero su piano sociologico. Partendo da un’analisi storico-comparativa si cerca appunto di fornire al lettore un filo conduttore interpretativo su piano sociologico sia per quanto riguarda il significato da assegnare al tempo sia l’importanza che va assumendo il tempo libero come momento di realizzazione dell’individuo, soprattutto alla luce dei cambiamenti in atto nella società contemporanea che coinvolgono la comunicazione, gli spazi, sia pubblici che privati, e gli impatti tecnologici. Anche Sant’Agostino descrive il tempo come un sintomo del fatto che le cose non sono se stesse e devono spostarsi a ritroso nel tempo per essere di nuovo ciò che sono nel senso che è un fenomeno sociale il cui protagonista è l’uomo, è un concetto primitivo formato da eventi presenti, passati e futuri coordinati in una successione organica di cambiamento definita anche mutamento. Per poterlo misurare si creano calendari e orologi originariamente ubicati nelle aree urbane a disposizione di tutti, il tempo diviene quindi tangibile nella sua lunghezza misurabile, gli orologi supportano la funzione sociale proprio perché orientano gli individui e regolano i loro comportamenti in relazione a sequenze prettamente quantitative, i calendari supportano la funzione sacra seppur essi organizzino il quotidiano tipicamente considerato come momento del profano. Si definisce in generale in chiave storica che il ‘900 fosse il secolo del tempo relativo (qualitativo), analizzato nei suoi aspetti.
Il tempo non è qualcosa di soggettivo all’intuizione, non dipende dai fenomeni o dalla loro successione seppur li renda possibili in una ripetizione tipicamente ciclica di periodi aventi medesima durata, non a caso il termine denotativo deriva dalla parola latina “Temnim” che significava dividere e separare. Ogni persona assegna valore al tempo entro la quale si trova per poterlo qualificare infatti esiste differenza in ogni tempo disponibile: Tempo di lavoro e di libertà ad esempio sono alla base del conflitto tra operai ed imprenditori che cercano sempre di più di ridurre i momenti morti di non-produzione cercando i giusti metodi per economizzarlo essendo il tempo stesso un fattore strategico volto alla produzione del denaro. (teoria del plusvalore di Marx)
Quando si parla di tempo libero ci si riferisce a quel qualcosa che ha origine nella modernità, una necessità di rivitalizzare e rigenerare gli individui, avente delle potenzialità perché offre concessioni di arricchimento psico-fisico, di crescita e di benessere essendo volto a migliorare l’integrazione sociale. È un insieme di responsabilità della persona autonoma nelle proprie scelte simboliche che gli permettano di soddisfare i propri piaceri o interessi, è un concetto astratto in quanto invisibile, legato al movimento e al racconto ma allo stesso tempo è un concetto concreto perché fatto di attività tangibili scelte liberamente.
Si espande e realizza la personalità umana col crescere potenziale della disponibilità di tempo libero nelle società moderne, si può essere sempre disponibili e accoglienti con gli altri in loro riconoscimento seppur la paura dia l’impressione che lo scorrere temporale rallenti. A tal proposito è giusto sottolineare come il cervello percepisca il tempo perché la valutazione può assumere due aspetti: una in prospettiva che si basa sull’attenzione e sulle emozioni o l’altra in retrospettiva che si basa sulla memoria essendo questi tre aspetti delle pulsazioni speciali, non riesce però a misurarlo pur essendo qualcosa di centrale nelle esperienze della realtà può solo dare senso ai ricordi comprendendolo. Il tempo viene analizzato da due prospettive d’analisi sulla sua natura: una che lo vede come un dato oggettivo della creazione naturale come un fattore impercettibile secondo quanto afferma Newton, l’altra che lo vede come un dato soggettivo di fenomeni dipendenti dalla coscienza umana secondo quanto afferma Kant.
Il tempo libero è dunque un luogo di esperienze e appartenenza, dove è possibile manifestare e coltivare le proprie passioni essendo privo da ordini e/o comandi; viene definito anche come disponibile e privilegiato nella quale è essenziale comprendere l’esperienza concreta dell’agire. Si pensa a se stessi per ottenere sentimenti di soddisfazione, è il regno del piacere e del godimento che permette all’individuo di sviluppare legami deboli e sottili per raccogliere esperienze. Nel tempo libro si trasgredisce a vincoli e norme in funzione di cose effimeri, qualcosa d’ideale in continuità con la propria natura. A definizione di ciò Benjamin definisce l’uomo Flâneur che passeggia spensierato per la città col solo desiderio di guardare tutto quello che lo circonda in scoperta di novità pur vivendo nella paura del futuro che non riesce a comprendere, cerca qualcosa di riconoscibile nella folla per trovare conforto e che oggi assume le sembianze dello spettatore insensibile.
Organizzando le attività del proprio tempo libero si hanno sempre secondi fini perché si promuove un’ideologia capace di deformare le tendenze spontanee degli uomini, vengono ostacolate le esperienze che potrebbero arricchire il proprio sé culturale in quanto il tempo viene rappresentato simbolicamente nella sua successione mediante una sintesi che ne permetta la comprensione in un cammino silenzioso.

Per acquistare il libro da Amazon basta un click: Della sociologia e del tempo libero – prezzo di copertina €8,00

Condividi l’articolo su Facebook o Twitter per farlo conoscere a tutti i tuoi amici e ricordati di seguirmi qui sul Blog e sulla Pagina Facebook per restare sempre aggiornato! 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...