Ten Count di Rihito Takarai

Ten_Count-coverManga completo.

Il manga

Una storia scritta in sei volumi abbastanza corposi pubblicati in Giappone a partire dal 2013 dall’editore Shinshokan e conclusi nel novembre del 2017, tradotti poi in Italia dalla casa editrice Jpop per la quale risultano ancora “in corso” essendo ancora la pubblicazione ferma al secondo volume. Un Yaoi adatto ad un pubblico adulto dal genere principalmente drammatico e psicologico cui è appena stato annunciata a produzione di un adattamento televisivo ad episodi. I libri sono acquistabili in lingua italiana su alcuni siti di vendita e sono facilmente reperibili anche come letture gratuite online.

La trama

La storia viene descritta principalmente dal punto di vista di Shirotani Tadaomi un giovane segretario di un’importante azienda che soffre di misofobia (paura patologia di germi e sporco) che lo costringe ad avere comportamenti ossessivi-compulsivi nei confronti dell’igene. Un giorno accompagnando il direttore aziendale ad alcuni appuntamenti s’imbatte in un ragazzo di nome Kurose Riku che aiuta il direttore dopo una brutta caduta che gli causa una frattura ossea alla gamba e lo costringe a stare in ospedale ricoverato per un po’ di tempo. Shirotani su “commissione” del presidente andrà a porgere formalmente i ringraziamenti al ragazzo gentile che è stato disposto ad aiutarlo e con lui intratterrà una particolare conversazione legata alla misofobia che condurrà entrambi su una strana via da percorrere insieme. Kurose infatti si offrirà volontario per aiutare Shirotani (dopo avergli spiegato di essere un collaboratore psichiatrico presso una clinica medica per essere ritenuto un soggetto affidabile) in cambio di un amicizia con il suo paziente, gli consiglierà quindi di scrivere una lista di dieci punti ordinati su scala progressiva di disgusto le cose che odia: queste nove voci (la decima è lasciata vuota ma nel corso della storia se ne scopre il contenuto taciuto) saranno gli step da superare in una terapia espositiva che permette al paziente di fare cose che detesta e gli impedisce di agire secondo il proprio schema mentale frenando gli impulsi ossessivi. Una proposta bizzarra di uno sconosciuto che con estrema riluttanza viene accettata da Shirotani costringendo i due protagonisti ad una relazione forzata e piacevole allo stesso tempo, in una lenta scoperta reciproca vi saranno piccoli miglioramenti clinici accompagnati da strani sentimenti inaspettati. Ad ogni loro incontro un progresso si presenterà alle porte del giovane segretario seppur aleggi nell’aria un certo mistero legato alle cause passate e presenti di ogni avvenimento, una relazione umana che diventa sempre più ossessiva sino a quando il dottore non cercherà di baciare il suo paziente e successivamente troncherà tutti i contatti con lo stesso portandolo a sfiorare un crollo psicologico per l’improvviso distacco. Una storia lenta nei suoi passaggi ma cruda nelle immagini che svela pagina dopo pagina l’intrinseco ramificarsi di pensieri e ricordi di un passato delicato per entrambi i personaggi, una scoperta di antichi dolori e paure attuali di due cuori che non possono far altro che attrarsi con passione nonostante le difficoltà. Dopo il distacco i due personaggi si troveranno nuovamente uniti ed a quel punto Kurose esternerà i propri sentimenti d’amore nei confronti di Shirotani e sarà proprio questo a far mutare completamente la relazione tra i due personaggi all’interno della storia spiegando anche la costante tensione sessuale che ad un certo punto esploderà con prepotenza lasciando esterrefatto il lettore nonostante il rating “lettura per adulti” lasciasse poco all’immaginazione.

Lo stile

Seppur il manga sia di esplicito genere Hentai le vicende non sfociano mai ne volgare ma mantengono un certo stile armonioso di turbamento e tenerezza con il resto delle pagine dando così un senso di amarezza maggiore alla lettura che logora le viscere dei sentimentalisti come me.

Opinione personale

Una storia diversa da quelle che sono abituata a leggere per argomenti trattati e modalità espressive, una lettura che però nel suo complesso mi ha appassionato e mantenuto incollata alle pagine fino alla fine. Una prospettiva innocente che non mi era mai capitato di tenere a conto che mi ha aperto un mondo di nuove possibilità letterarie che certamente non dimenticherò, sono profondamente dispiaciuta che attualmente non esistano adattamenti perché adoro vedere muovere i personaggi delle storie che mi hanno appassionato nelle loro vicende bizzarre e pressoché coinvolgenti. Mi sarei però aspettata un finale diverso che n linea con la storia forse avrei apprezzato di più ma per il quale non mi posso certamente lamentare col senno di poi.

Mi sento soddisfatta e appagata della lettura che ha avuto disegni eccezionali per la cura di dettagli e prospettive di testo misteriose che hanno alimentato il mio desiderio di conoscenza e curiosità. Bello, sì.

Per acquistare il primo libro da Amazon basta un click: Ten Count vol 1 – prezzo di copertina €6,50

Condividi l’articolo su Facebook o Twitter per farlo conoscere a tutti i tuoi amici e ricordati di seguirmi qui sul Blog e sulla Pagina Facebook per restare sempre aggiornato! 

Un pensiero su “Ten Count di Rihito Takarai

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...