Up di Pete Docter e Bob Peterson

2022Il Film

Up è un film d’animazione realizzato nel 2009, scritto e diretto da Pete Docter e Bob Peterson per la Pixar Animation Studios in co-produzione con la Walt Disney Pictures. È il primo film della casa cinematografica ad essere stato realizzato anche per la proiezione in formato digitale tridimensionale Disney Digital 3D.

Il film è stato distribuito nelle sale cinematografiche statunitensi a partire dal 1º maggio 2009, mentre in Italia dal 15 ottobre dello stesso anno.

La colonna sonora è stata composta da Michael Giacchino, già compositore dei film “Gli Incredibili – Una “normale” famiglia di supereroi” e “Ratatouille” (di cui ho già parlato qui).

La realizzazione

L’announcement teaser del film è stato presentato nel luglio 2008 durante la manifestazione Comic-Con di San Diego, California; a novembre 2008 il teaser trailer è stato pubblicato online, in concomitanza con l’apertura del sito ufficiale del film e a febbraio 2009 ha debuttato sul sito Disney.com – accessibile solo dagli Stati Uniti – una serie di UPisodes, brevi filmati promozionali con il voluto gioco di parole su episodi ed il titolo del film, tradotti poi anche in italiano come UPisodi.

Accoglienza e premi

Il debutto nella sale cinematografiche italiane è stato un grande successo, conquistando 4.790.000€ nei primi quattro giorni di programmazione (di cui 4.468.000€ dal venerdì alla domenica), segnando il miglior esordio di sempre per una pellicola Pixar in Italia, incassando 15.766.177€. Questo gli ha permesso di diventare il terzo miglior incasso per una pellicola Pixar dopo Ratatouille e Alla ricerca di Nemo, si stimano incassi globali pari a  731.342.744$ nel mondo – questo attribuisce al film il posto di terzo miglior incasso assoluto per una pellicola Pixar dopo Alla ricerca di Nemo e Toy Story 3.66c0d02b4053b23e6b8d40ee9e3420e4b1c43ada_00

Il secondo film di animazione della storia ad essere stato candidato agli Oscar come miglior film dopo La bella e la bestia nel 1991, ottenendo 5 candidature in totale e vincendo due Premi Oscar nel 2010 come miglior film d’animazione e migliore colonna sonora. Vinti anche come miglior film d’animazione e colonna sonora: Premio Golden Globe nel 2010, Premio BAFTA nel 2010, Premio Kansas City Film Critics Circle Award nel 2010, Premio National Board of Review Award nel 2009, Premio Los Angeles Film Critics Association Award nel 2009, Premio Critics’ Choice Movie Award nel 2009 e Premio Satellite Award nel 2009.

Trama

Le vicende trattano la vita di Carl Fredricksen, un uomo di 78 anni ormai anziano rimasto vedovo da poco e senza figli; terribilmente cinico, scorbutico, permaloso, testardo e solitario. Fin dalla sua tenera infanzia si definisce un grande fan di Charles Muntz – un famoso esploratore che ha scoperto l’esistenza di nuovi animali nei territori delle Cascate Paradiso –  grazie a questo suo amore folle per le avventure incontra Ellie, una bambina energica e sorridente per cui s’innamora perdutamente. Crescendo i due si sposano ma scoprono presto di non poter avere dei figli, per colmare quel vuoto si promettono di andare a vivere sulle Cascate Paradiso conducendo una vita felice fin up-filmquando, ormai anziani, Ellie non si ammala e passa a miglior vita. La storia s’ambienta in un presente dove Carl vive solo nella casa che ha costruito con la defunta moglie, un ricco imprenditore vorrebbe acquistare la sua proprietà per costruirci sopra ma lui si rifiuta di lasciarla perché racchiuse in quelle mura ci sono tutti i suoi ricordi felici.

Un giorno Russell – un bambino di 8 anni molto coraggioso e vivace – va a bussare alla porta del signor Fredricksen, il piccoletto anche se un poco maldestro ha tutta l’intenzione di aiutare l’anziano per potersi guadagnare l’ultimo distintivo di “Esploratore Scelto della Natura Selvaggia”. Carl infastidito dal bambino lo manda a caccia di un “beccaccino” per allontanarselo nonostante l’inganno.

I giorni passano e Carl aggredisce un operaio che stava per distruggere la sua cassetta della posta, viene chiamato in tribunale e accusato di violenza. Invece che costringersi a passare il resto dei suoi giorni in una casa di cura decide di gonfiare innumerevoli palloncini all’elio, agganciarli al proprio camino e volare via con la propria casa. Malauguratamente, mentre si trova in aria, Russell bussa alla sua porta confidando di aver seguito l’animale e di essere poi venuto a raccontarlo all’anziano nel momento sbagliato proprio quando la casa si stava sollevando da terra.

In quel momento per i due inizia una vera e propria avventura che li porterà – dopo qualche disavventura – alle Cascate Paradiso. Durante il tragitto s’imbattono in un enorme uccello, che Russell decide di chiamare Kevin, uno struzzo discendente dall’estinto fororaco (animale trovato nella gioventù dall’esploratore Muntz), è un esemplare femmina alto 4,50 metri, incapace di volare, un uccello dispettoso e testardo che prende molto in simpatia il piccoletto. Incapace di far ragionare Russell, Carl è costretto ad accettare la presenza dell’uccello che è inseguito da alcuni cani dotati di un collare speciale che gli permette di parlare mandati dallo stesso Charles Muntz alla sua ricerca. È così che incontrano anche Dug, un Golden Retriver poco sveglio dal cuore dolce, anche lui si unisce alla combriccola nel viaggio verso le Cascate Paradiso. Una tenorstrana squadra che deve affrontare un uomo spietato accecato dall’egoismo e dal risentimento che desidera Kevin come suo trofeo, Carl entra in empatia col giovane Russell per cui inizia a nutrire un forte affetto ma non è ancora pronto a lasciarsi indietro la propria casa e i propri ricordi per aiutarlo.

Un film che offre innumerevoli spunti di riflessione, dalle noti tristi e divertenti allo stesso tempo dove si toccano tematiche sempre più urgenti come quelle dell’abbandono, della solitudine e del bisogno di successo.

Altri media

Parzialmente nuvoloso (Partly Cloudy) è il cortometraggio d’animazione originale distribuito al cinema con Up prima del film, come da tradizione Pixar.

Critica

Accettato in maniera molto positiva dal suo pubblico, sussiste la possibilità che Up piaccia più agli adulti che ai bambini che dovranno attendere l’arrivo del solerte e tondeggiante Giovane Esploratore per avviare il necessario processo di identificazione nell’avventura. Fino ad allora ci viene narrata la tenera e delicata storia di un venditore di palloncini con la passione per l’avventura condivisa da un’amica e poi compagna per la vita.

My Movies cita:

La sequenza in cui si narra il percorso di Carl ed Ellie partendo dall’infanzia sino ad arrivare alla morte di lei è di quelle che si fanno ricordare per la divertita sensibilità con cui è costruita. Le citazioni cinematografiche non mancano (a partire dalla somiglianza del protagonista anziano con Spencer Tracy per finire con il vecchio Muntz che ricorda Vincent Price passando per echi spielberghhiani) ma non hanno la pesante insistenza che si può rinvenire in altri film di animazione. Perché questo è un film leggero. Leggero su temi ponderosi come quello dell’invecchiare da soli, dei sogni non realizzati, della memoria viva di chi ci ha lasciati, del rapporto giovani/anziani. Un film leggero come quei palloni che portano magrittianamente nei cieli un’intera casa liberandola da un mondo incapace di comprendere i sogni.

Opinione personale

carl-russell-dugUn film che continuo a guardare con la stessa intensità della prima volta, che mi fa emozionare e sorridere sinceramente nonostante il tempo e che apprezzo in tutte le sue sfaccettature perché dà sempre modo di aprire il proprio cuore e la propria mente a più di quanto ci si aspetterebbe. La storia d’amore tra Ellie e Carl una delle mie preferite, emana una tale intensità da lasciare senza respiro e bramo un amore come il loro da che son piccola. L’idea poi sembra trasportare all’interno di un sogno dove tutto è colorato e pieno di emozioni forti, le musiche rafforzano questa leggerezza e tutto ha un che di magico.  

Un insieme di cose che è difficile dire con esattezza cosa rappresentano, un grande film che mi è piaciuto e continua a piacermi nonostante tutto, nella sua semplicità è in grado di trasmettere il suo significato senza alcuna sbavatura. 

Magnifico.

Per acquistare il DVD da Amazon basta un click: Up formato DVD – prezzo di copertina €9,95 | formato Blue Ray – prezzo di copertina €9,95

Condividi l’articolo su Facebook o Twitter per farlo conoscere a tutti i tuoi amici e ricordati di seguirmi qui sul Blog e sulla Pagina Facebook per restare sempre aggiornato! 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...