Non è romantico di Todd Strauss-Schulson

locandinaIl film

La commedia romantica dal titolo “Non è romantico” è un film del 2019 diretto da Todd Strauss-Schulson e scritto da Erin Cardillo, Dana Fox e Katie Silberman. La pellicola disponibile sulla piattaforma di streaming Netflix vede la partecipazione di Rebel Wilson, Liam Hemsworth, Adam DeVine e Priyanka Chopra come attori protagonisti.

Distribuito negli Stati Uniti il ​​13 febbraio 2019 dalla Warner Bros. Pictures e internazionalmente al di fuori degli USA e del Canada da Netflix sulla sua piattaforma il 28 febbraio 2019 grazie alla stretta collaborazione di produzione (non è una produzione originale del colosso della fruizione online come erroneamente si pensa).

Incassi

Al Box Office Usa ha incassato nelle prime 4 settimane di programmazione 46,4 milioni di dollari e 20,5 milioni di dollari nel primo weekend.

Trama

La storia tratta della vita di Natalie, una donna in carne che sin da piccola è cresciuta con la madre che le diceva che quello cha accade nei film è pura fantasia, il romanticismo non è reale e i lieti fine non accadono per davvero soprattutto a quelle come lei. Natalie vive a New York ora, fa l’architetto di professione, conduce una modica vita fatta di alti e bassi (più bassi che alti) e non crede alle baggianate promosse dallo star system. Sta lavorando ad un grande progetto per la ristrutturazione di un albergo di un ricco quanto bello proprietario d’immobile, da lei l’idea di partire a dare valore e attenzione ai garage della struttura per cambiare i canoni d’attenzione tipici degli alberghi di NY.

giphyAll’alba della sua presentazione però viene rapinata in metropolitana e subisce un forte trauma cranico, al suo risveglio si trova all’interno di quello che lei definisce “una fottutissima commedia romantica”. All’improvviso la sua vita si compone di tutti quei cliché tipici da film in rosa con innumerevoli rimandi ai grandi classici di Hollywood, la sua casa diventa un incantevole e immenso appartamento dotato di tutti i confort da donna (mobili di lusso, vista stupenda sulla città e una cabina armadio da far invidia anche alla First Lady). Immancabile il migliore amico gay nonché vicino di casa Denny che è a sua completa disposizione per qualsiasi aiuto, in lui ricadono tutti gli stereotipi sessisti possibili. Quella che nella vita reale è la sua migliore amica e collega sul lavoro diventa acerrima nemica e, il suo obbiettivo principale nel film è quello di far innamorare il bel proprietario d’immobile per potersi risvegliare da questo incubo senza fine.

rebel-wilson-and-adam-devine-film-new-scenes-for-isnt-it-romanticOvvio è che la protagonista Natalie si rende conto di provare una forte attrazione per il suo migliore amico che nel corso delle vicende “sognate” finisce per innamorarsi della giovane e bella modella, un luogo comune ormai visto e rivisto (tanto da essere commentato anche dall’improvvisato amico gay ad un certo punto della storia in modo ironico). Tra le tante altre cose ogni dettaglio è fonte di battute spiritose che spesso abbattono la quarta parete del monitor e della costruzione scenica in sè. 

Non mancano i momenti di riflessione però a stimolare la visione della storia che da critica quale vuole essere, a sua volta, si trasforma in essa stessa una commedia romantica che vuole però abbattere i soliti canoni stereotipati del genere. Un film intelligente che vede nel suo territorio fertile di discussione uno spazio per avanzare concetti pensati in un mondo che di razionale non ha nulla, una storia che commuove e che alleggerisce allo stesso tempo – grazie anche alle strepitose figure degli attori protagonisti.

Critica

Ancora troppo presto per poter avanzare un giudizio numerico ci accontentiamo delle opinioni di alcuni colossi del web come MyMovies.it:

Satira benevola che si prende gioco dei cliché e diverte con intelligenza. [..]Non segue un copione: le persone non sono quello che sembrano, i luoghi non sono in sintonia con chi li abita, essere goffi non è una virtù e sentire voci fuori campo – nel mondo vero – è un chiaro sintomo di schizofrenia. [..]È sulla base di questa pur banale verità che Todd Strauss-Schulson costruisce quel che la protagonista Natalie definisce brillantemente un “Matrix per le persone sole”: un paradiso artificiale, scaturito come in sogno da un trauma cranico conseguenza di uno scippo, in cui il mondo intero, o meglio New York, si trasforma nel set di una commedia romantica tradizionale. Un’idea semplice che la scrittura intelligente del film sostiene con battute fulminanti e consapevole ironia (con rari, e azzeccati, momenti di humor demenziale), inanellando senza sosta tutti i cliché di un genere su cui Hollywood, e non solo, ha costruito un impero.

tumblr_pnufk23G451y1yjtao4_500Oppure GingerGeneration.it:

Il punto forte di Non è romantico? è sicuramente l’autoironia ma anche le innumerevoli citazioni che, pur non rendendo il film un capolavoro, ne fanno un prodotto spassoso da guardare da soli o in compagnia. Da riascoltare la colonna sonora, piena di successi degli anni passati che hanno segnato la storia del genere rom-com… da Pretty Woman in poi.

Curiosità

Il titolo rimanda direttamente a un altro film omonimo “Isn’t It Romantic?” nonostante la pellicola del 2019 nella versione originale non presenta il punto interrogativo a causa di una superstizione nell’industria. Il rimando quindi è al musical del 1948 passato alla storia per aver ricevuto la recensione più breve di sempre, quando il noto critico americano Leonard Maltin nel 2005 si limitò a rispondere alla domanda del titolo con la parola “No” nel suo celebre dizionario. Da qui è semplice pensare che il motivo che spinge, nel nuovo lungometraggio del regista Todd Strauss-Schulson, a mettere in scena una protagonista che odia a morte il genere romantico sia un simpatico gioco meta-cinematografico nato forse dalla rapida quanto spietata freddura di Maltin.

Opinione personale

tumblr_pnnk8yBDAD1ua1nbgo2_250

Personalmente ho apprezzato il film, certo non è uno di quei contenuti che lasciano il segno o che desideri poter rivedere ancora una volta, ma nel suo complesso funziona perfettamente. Un film che definisco leggero (come ho già detto sopra) per tanti motivi, prima di tutto per come viene affrontata tutta la trama, con quel velo d’ironia costante alle volte quasi cattiva; per la scelta degli attori che hanno saputo interpretate a pieno il loro ruolo comunicando se stessi con prepotenza ma anche per tutte le citazioni nascoste tra le righe delle battute e delle scene stesse.

tumblr_phivx5go1C1ri4cgfo1_250Un attenzione in più la dedico alla figura di Liam Hemsworth, oltre che essere un adone di bellezza, è stato una chicca all’interno della pellicola. Essendo una sua seguace è stato divertente vederlo interpretare il ricco e altezzoso protagonista di commedia in rosa tutta stereotipata, accostato poi alla brillante Rebel Wilson è stato magico oltre che trasgressivo rispetto agli abitudinari canoni di bellezza promossi da Hollywood.

Sono soddisfatta ma non troppo, in realtà speravo di potermi divertire un pochino di più guardando “Non è romantico?” ma non mi lamento del risultato finale che ne è venuto fuori.

Condividi l’articolo su Facebook o Twitter per farlo conoscere a tutti i tuoi amici e ricordati di seguirmi qui sul Blog e sulla Pagina Facebook per restare sempre aggiornato!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...