Your name di Makoto Shinaki

211px-Your_NameL’anime

Da titolo originale “Kimi no na wa?” la cui traduzione è “Il tuo nome” o “Qual è il tuo nome?” è un film d’animazione giapponese del 2016 scritto e diretto da Makoto Shinkai. Prodotto in circa due anni da CoMix Wave Films e distribuito da Toho che vede Masayoshi Tanaka occupato al character design e il gruppo musicale dei Radwimps come compositore della colonna sonora. Il film è stato presentato per la prima volta all’Anime Expo 2016 svoltosi a Los Angeles, California il 3 luglio 2016, e successivamente in Giappone il 26 agosto 2016. Il primo trailer del film in lingua italiana è stato trasmesso dal 6 dicembre 2016, film poi distribuito in 92 paesi, in Italia è stato proiettato in circa 160 sale dal 23 al 25 gennaio 2017 grazie a una collaborazione fra Dynit e Nexo Digital.

L’incontro fra il regista Makoto Shinkai e il produttore Genki Kawamura avvenne nel maggio 2014, nel luglio dello stesso anno fu presentato un primo progetto riguardante l’opera e dal mese successivo iniziò la produzione vera e propria della durata di più di un anno e mezzo. Nel mese di ottobre il produttore contattò Radwimps per le musiche, e a dicembre avvenne un incontro fra Makoto Shinkai e un membro della band – il cantante che ha poi composto tutti i brani della colonna sonora – Yojiro Noda. Le registrazioni delle musiche terminarono nel marzo 2015, il regista Makoto Shinkai chiese appositamente di comporre “in modo che la musica fosse un completamento al dialogo o al monologo dei personaggi”, sul suo sito ufficiale, Makoto Shinkai ha successivamente manifestato apprezzamento per il lavoro svolto dai Radwimps.

Nel gennaio 2015 fu creato un comitato per la supervisione del lavoro, mentre nel mese successivo il direttore dell’animazione iniziò a lavorare sull’animazione dei personaggi. Ad aprile l’opera era già stata completamente animata, ma è stata successivamente perfezionata fra maggio e agosto. Nel mese di settembre si sono scelti i doppiatori, e dal mese di dicembre si è proceduto con la promozione di Your Name.

Il regista Makoto Shinaki si è guadagnato la reputazione di “il nuovo Miyazaki” presso la critica internazionale.

Altri media

Your Name è tratto dall’omonimo romanzo “Your Name” dello stesso Shinkai pubblicato 05-yourname.w700.h700il 18 giugno 2016 da Kadokawa come una nuova versione del film. Nella postfazione, l’autore esordisce dichiarando che in origine non aveva intenzione di scrivere il romanzo, poiché riteneva che un film d’animazione fosse la forma più adatta per raccontare la storia. Il libro nasce come una trasposizione del film, ma viene pubblicato prima e quindi lo stesso Shinkai non sa stabilire quale delle due versioni sia l’originale. In realtà, le due opere sono complementari dato che, pur trattando la stessa trama senza apportarvi grosse differenze, ciascuna la racconta in modo diverso, arricchendosi di dettagli che l’altra versione non ha: il libro è raccontato in prima persona dai due protagonisti e quindi può esplorare meglio i loro pensieri, mentre il film racconta alcune sequenze in terza persona, mostrando delle scene in cui i due protagonisti non sono presenti.

Un’edizione per bambini, sempre scritta da Shinkai e pubblicata da Kadokawa il 15 agosto 2016 è stata proposta con le illustrazioni dell’artista Chico e annotazioni ruby in furigana per rendere più facile la lettura ai bambini.

Shinkai ha tratto ispirazione da diverse opere precedenti di altri autori: “Boku wa Mari no naka” di Shūzō Oshimi, “Ranma ½” di Rumiko Takahashi, il romanzo giapponese del Periodo Heian “Torikaebaya Monogatari” e il racconto “La cassetta di sicurezza” di Greg Egan presente nella raccolta Axiomatic.

Dal film è stato reso disponibile un Album Studio dallo stesso titolo etichettata EMI Records della colonna sonora della durata circa di un’ora e mezza di audio composto da ben 27 tracce tutte realizzate dalla band Radwimps dal genere J-Pop. L’album è diventato l’ottava produzione della band in Giappone, ad una settimana dalla pubblicazione, ha venduto 58.000 copie, a cui se ne sono aggiunte altre 39.000 in quella successiva arrivando così a guadagnarsi il primo posto per due settimane consecutive nella classifica settimanale Oricon Albums Chart.

Un adattamento manga di Your Name., disegnato da Ranmaru Kotone, è stato serializzato sulla rivista Monthly Comic Alive di Media Factory da maggio 2016 al gennaio 2017. Due volumi tankōbon sono stati pubblicati rispettivamente il 23 agosto e il 23 dicembre 2016 tradotti poi in Italia da J-Pop.

Premi e incassi

Nel primo weekend di proiezione il film aveva già guadagnato in Giappone 930 milioni di 80207800yen ed era stato visto da 688.000 persone ed è il quarto film più visto della nazione, è inoltre l’anime con il maggiore numero di incassi nella storia con un totale parziale di oltre 350 milioni di dollari. Al di fuori del Giappone, il film ha avuto incassi considerevoli in Thailandia (1,2 milioni), Cina (83,6 milioni), Francia (1,4 milioni), Corea del Sud (25,5 milioni), mentre l’incasso è stato inferiore al milione di dollari in paesi quali l’Australia (771 mila dollari), il Regno Unito (466 mila dollari), e la Nuova Zelanda (101 mila dollari).

In Italia Your Name. ha incassato in totale 541.543 euro grazie a un’affluenza di 53.666 spettatori. Il risultato ha poi convinto la distribuzione a riportare il film nelle sale per altre due giornate fino ad un massimo di quattro proiezioni che hanno prodotto un incasso totale di circa 700.000 euro.

Film vincitore di: Premio nel 2016 al Sitges – Festival internazionale del cinema fantastico della Catalogna come “Miglior film d’animazione”, Premio nel 2016 al Bucheon International Animation Festival come “Miglior film d’animazione – Menzione d’onore” e “Miglior film d’animazione – Premio del pubblico”, Premio nel 2016 al Tokyo International Film Festival come “Premio Arigatō a Makoto Shinkai”, nel 2016 al Japan Record Award come “Premio speciale ai Radwimps”, Premio nel 2016 al Yahoo! Japan Search Awards come “Miglior film”, Premio nel 2016 al Newtype Anime Awards come “Miglior film d’animazione”, Premio nel 2016 al Hochi Film Award come “Premio speciale”, Premio nel 2016 al Nikkan Sports Film Award come “Miglior regista a Makoto Shinkai”, Premio nel 2016 al Los Angeles Film Critics Association come “Miglior film d’animazione”, Premio nel 2017 al Mainichi Film Concours come “Miglior film d’animazione”.

Trama

La storia tratta della vita di due adolescenti Taki Tachibana – un ragazzino che vive a Tokyo – e Mitsuha Miyamizu – una ragazzina che vive nel paesino campano Itomori. I due sono legati da un invisibile filo rosso che li porta a vivere nel corpo dell’altro nel corso di alcuni giorni della settimana a seconda del caso. Inizialmente Taki e Mitshua sono del tutto ignari di quanto sta avvenendo loro, solo i loro aici e la loro famiglia si rende conto del cambiamento tra i due.

images

Taki è innamorato di Miki Okudera, una studentessa universitaria che lavora nel ristorante dove lavora anche lui ed ogni volta che si scambia anima la ragazza si avvicina al giovane apprezzando il suo lato più tenero e dolce, Mitsuha invece vive con la sorellina Yotsuha e la nonna Hitoha che se la rivedono ogni mattina a tastarsi il seno e comportarsi come una bestia violenta che cerca in ogni modo di farsi rispettare a scuola nonostante venga additata come la figlia raccomandata del sindaco Toshiki Miyamizu.

Per tenere traccia di ogni loro azione Taki e Mitsuha iniziano a riempirsi il telefono di memo per spiegare all’altro le decisioni prese o gli appuntamenti fissati, per evitare che accadano cose troppo strane si sono anche imposti dei limiti che impediscano all’altro di commettere azioni completamente fuori linea con il carattere dell’altro. Tra i due, oltre che un’efficiente organizzazione, inizia a nascere anche un profondo legame che li porta quasi a provare interesse amoroso.

Quando all’improvviso cessano i cambiamenti di corpo le cose nella vita di entrambi cambiano, prima del loro ultimo scambio Mitsuha decide di andare a trovare Taki e lui però non sembra avere il minio ricordo di lei. Anche Taki però decide di andare a Itomori senza sapere esattamente dove cercare ma quando finalmente arriva sul posto dopo una lunghissima ricerca no trva altro che un enorme voragine d’acqua. A quel punto i due si rendono conto che tutto quello che è successo loro è uno strano gioco del destino che chiede loro qualcosa d’impensabile che solo l’amore più permettere: cambiare il corso degli eventi a patto di dimenticare tutto quello che i ha uniti.

Curiosità

VariableJampackedArmadillo-size_restrictedLuoghi come il villaggio di Itomori sono di fantasia, ma ne appaiono di esistenti realmente come la città di Tokyo o quella di Hida. Nel film appare anche la biblioteca dell’ultima città nominata, la Hida City Library. Anche il lago Itomori viene ispirato da un altro lago, il lago Suwa.

La musica del film ha ricevuto il plauso sia del pubblico che della critica e viene considerato uno dei fattori del successo al box office del film. La colonna sonora ha vinto inoltre il 2º premio nella categoria Miglior colonna sonora ai Newtype Anime Awards del 2016, mentre la canzone Zenzenzense (traducibile come “Vita pre-pre-precedente”) ha vinto il 2º premio nella categoria Miglior canzone, inizialmente, avrebbe dovuto essere quella d’apertura del film.

Il 26 settembre 2016 il comitato di produzione di Your Name crea un account Twitter per gestire i diritti d’autore e contrastare al meglio la violazione del copyright. È la prima volta che Toho crea un account apposito per lo scopo. Grazie a ciò è stato possibile cancellare un account non ufficiale che condivideva link per vedere e scaricare il film in modo illegale.

Critica

Your Name ha ricevuto ottime opinioni dalla maggior parte della critica cinematografica.

Sul sito Rotten Tomatoes il film ha una “freschezza” del 97%, basata su 34 recensioni, e un punteggio medio di 8.3/10.

«Your Name, una storia meravigliosamente animata ed estremamente emozionante, aggiunge un altro capitolo alla filmografia dello sceneggiatore e regista Makoto Shinkai».

Sul sito Metacritic, che raccoglie opinioni di critici e pubblico, il film ha ricevuto 80/100 downloaddi valutazione, basandosi su 8 recensioni di critici, punteggio che indica “recensioni generalmente positive”, mentre il voto degli utenti è di 9.3/10.

Sul sito IMDb, Your Name. ha ottenuto un voto di 8,4/10 dal pubblico.

Mark Schilling, del The Japan Times, assegna a Your Name. una valutazione di 4/5, apprezzandone l’animazione per “l’unione di magnifici, realistici dettagli e di fantasia nata dall’emozione” e criticando l’uso eccessivo di gag basate sull’imbarazzo e la goffaggine dei protagonisti alle prese l’uno col differente sesso dell’altra, affermando che esse “sono abbastanza carine, ma come lo sono altre simili in dozzine di serie TV locali“. Inoltre afferma che il finale è “una sorpresa solo per chi non ha mai visto un seishun eiga (film sulla gioventù) giapponese“.

Lo stesso regista afferma:

«Penso che la gente stia sopravvalutando Your Name, ritengo infatti di non essere assolutamente al livello di Hayao Miyazaki. Onestamente, preferirei davvero che Miyazaki non vedesse il mio film, perché ne noterebbe immediatamente tutti i difetti. […] Ci sono state delle cose che non sono stato in grado di fare […] Per quel che mi riguarda, questo film è incompleto, non è ben equilibrato. La trama va bene, ma il film non è perfetto

Secondo fumettologica.it

«Succede che siamo in una tipica situazione da commedia degli equivoci, come ne abbiamo viste tante negli anime e ancora di più nel cinema. Non che sia un male. La prima metà del film è piuttosto classica, e fila che è una meraviglia. È divertente, è ritmata, ha la sensibilità di scegliere quali cliché riproporre e quali scansare. È nella seconda parte che cambiano le carte in tavola, e il film prende una deriva del tutto differente. In questa metà si trovano i problemi di equilibrio di cui parlava Shinkai, ma anche il cuore del film, ciò che lo rende differente da una commedia bodyswap anni Ottanta arrivata con qualche decennio di ritardo. È qui che si trovano le riflessioni sul disastro del terremoto del 2011 e su Fukushima, è qui che arrivano gli elementi fantascientifici – che però sono così strettamente intrecciati alla natura e al pensiero shintoista che di fantascientifico sembrano non avere quasi nulla. Ma soprattutto, per rispondere ai tipi più pragmatici, è qui che si frigna, quindi andate muniti di fazzoletti. O cominciate ad allenarvi a far finta di avere TUTTI I SENTIMENTI DEL MONDO in un occhio.»

Curiosità

Questo Anime ha moltissime cose in comune con il film americano da titolo “Frequency” che tratta la storia di un padre che dal passato comunica col figlio nel presente tramite una radio. Tutto è reso possibile da uno squarcio temporale, i due devono riuscire a cambiare gli eventi prima che succeda l’irreparabile ma, a differenza di “Your name” che si tratta della caduta di un asteroide, nella pellicola c’è di mezzo un serial killer. 

Opinione personale

Sono in estasi, dopo aver atteso più tempo possibile per raccogliere sufficienti informazioni di opinioni su chi avesse visto il film, mi sono concessa anche io la visione. Il mio cuore non ha retto a tutto quel sentimento struggente, al potere del fato che ha legato i due protagonisti e alle scene più semplici di vita: alla fine ho pianto come una bambina.

giphyPer moltissimi aspetti ho adorato la visione, la bellezza delle scene che legano Taki e Mitsuha al potere dell’universo, l’analogia del fermaglio di lei con il filo rosso che la lega a Taki, la bellezza dei panorami e la semplicità con cui vengono descritte tutte le cose che fanno parte della tradizione legata al paesello di montagna. Ogni piccolo dettaglio sembra essere stato studiato con minuziosa attenzione tanto che ho sentito l’esigenza di riguardarmi il film per potermi assaporare a pieno ogni piccola scena cn un occhio più coscienzioso.

Non ho il coraggio di metterlo nella mia top 10 di film animati preferiti ma sicuramente entra i classifica per quanto riguarda la categoria Anime. Contenuti così belli è molto difficile trovarli. Una pecca, se proprio vogliamo essere puntigliosi, è la povertà dei dialoghi tra tutti i personaggi della storia, se avessero parlato di più sarebbe stato ufficialmente perfetto, anche quel costante senso di confusione che finisce con un esplosione di consapevolezza tutta in un’unica botta.   

Per acquistare il film da Amazon basta un click: Your name in versione DVD – prezzo di copertina €11,99 | in versione Blue-Ray – prezzo di copertina €14,99

Per acquistare il romanzo da Amazon basta un click: Your name – prezzo di copertina €14,00

Per acquistare il box di manga da Amazon basta un click: Your name cofanetto – prezzo di copertina €19,50

Condividi l’articolo su Facebook o Twitter per farlo conoscere a tutti i tuoi amici e ricordati di seguirmi qui sul Blog e sulla Pagina Facebook per restare sempre aggiornato! 

4 pensieri su “Your name di Makoto Shinaki

    1. Il libro non ho avuto modo di leggerlo ma la leggerezza con cui certi temi vengono trattati è molto interessante soprattutto se considerato l’impatto riflessivo che possono avere. Grazie poi per i complimenti per l’articolo!

      Piace a 1 persona

Rispondi a Daniela Arena Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...