Settimane dedicate a 50 sfumature di E.L.James #3

Da libro a film

Il 2 settembre 2013 l’autrice E.L. James annuncia sul suo profilo Twitter di aver scelto Charlie Hunnam e Dakota Johnson per interpretare Christian Grey e Anastasia Steele nella trasposizione cinematografica del romanzo ma il 24 ottobre viene annunciato che Jamie Dornan interpreterà Christian Grey, sostituendo Charlie Hunnam ritiratosi qualche giorno prima. Da lì a poco anche la data di debutto del film diretto da Sam Taylor-Johnson nelle sale statunitensi viene spostata dal 1 Agosto 2014 al 13 Febbraio del 2015.

Il primo film – 50 Sfumature di Grigio

Ad inizio 2012 svariate case di distribuzione statunitensi si dichiarano interessate all’acquisizione dei diritti cinematografici della trilogia, le offerte arrivano da Warner Bros, Sony, Paramount Pictures, Universal Pictures e Closest to the Hole Productions (piccola casa di distribuzione di Mark Wahlberg). Nel marzo dello stesso anno la Universal si aggiudica i diritti della saga assieme alla Focus Features per 3 milioni di dollari.

Nonostante lo scrittore Bret Easton Ellis si fosse candidato a scrivere la sceneggiatura del film, sono stati scelti Kelly Marcel e Patrick Marber mentre Mark Bomback è stato chiamato dalla Universal come consulente e supervisore per la sceneggiatura. Nel maggio 2013 viene scelto Joe Wright come regista ma non viene trovato un accordo per il conflitto con la programmazione dei progetti già fissati del regista. Successivamente vengono presi in considerazione altri registi come Patty Jenkins, Bill Condon, Bennett Miller e Steven Soderbergh. Nel giugno 2013 la stessa E. L. James annuncia che il posto è andato a Sam Taylor-Johnson.

Il budget del film è stato definito a circa 40 milioni di dollari ed hanno permesso di iniziare le riprese in Canada a Dicembre 2013, in particolare si sono svolte a Vancouver, soprattutto a Gastown, centro storico della città, mentre il Bentall 5 viene utilizzato come appartamento del protagonista per ultimarsi ufficialmente il 21 febbraio 2014.

La colonna sonora racchiude diversi musicisti e comprende 16 canzoni, tra cui brani di Rolling Stones, Frank Sinatra, Annie Lennox e Beyoncé che ha realizzato i remix dei suoi brani “Crazy in Love” e “Haunted” appositamente per la pellicola. In aggiunta la traccia principale “Love Me Like You Do” ha raggiunto la prima posizione della classifica ufficiale inglese e scalando anche la lista dei brani più venduti su iTunes in 33 paesi.

Il film è stato proiettato in anteprima mondiale al Festival internazionale del cinema di Berlino l’11 febbraio 2015, mentre è stata distribuita nelle sale cinematografiche statunitensi a partire dal 14 febbraio 2015 ed in quelle italiane dal 12 febbraio dello stesso anno. In Italia è stato poi trasmesso in televisione su Canale 5 il 25 Gennaio del 2016 in prima serata, l’evento registra quasi 5,5 milioni di spettatori per un 22.61% di share.

La pellicola viene vietata ai minori di 17 anni, negli Stati Uniti d’America e in Australia per la presenza di “forti contenuti sessuali, inclusi dialoghi, comportamenti inconsueti, nudità, e linguaggio non adatto”.In Spagna, Regno Unito e Russia è stato vietato ai minori di 18 anni perché “il film contiene sesso spinto e nudità, oltre a ritrarre un gioco di ruolo erotico basato sulla dominazione-sottomissione e pratiche sadomasochistiche. Ci sono inoltre forti riferimenti verbali a tali pratiche e agli strumenti utilizzati”; in Italia, invece, viene vietato ai minori di 14 anni. La pellicola non è stata distribuita in Kenya, Indonesia, Malaysia ed Emirati Arabi Uniti per la presenza di scene di sesso, mentre in Vietnam il film è stato vietato ai minori di 16 anni nonostante sia stato distribuito con quasi mezz’ora di contenuti tagliati, ovvero tutte le scene di sesso dei protagonisti.

La pellicola ha ottenuto incassi record in tutto il mondo dopo il primo weekend di programmazione, raggiungendo la cifra di 311 milioni di dollari in otto giorni, di cui 8,5 milioni di Euro in Italia. Globalmente si parla di oltre i 571 milioni di dollari in tutto il mondo, di cui più di 166 milioni negli Stati Uniti e quasi 405 milioni (quasi il 70%) nel resto del mondo. In Italia la pellicola si è guadagnata il quarto posto della classifica nei film più visti del 2015.

Nonostante i numeri il film è stato stroncato dalla critica. Sul sito Rotten Tomatoes ha ottenuto il 24% di giudizi positivi su 275 recensioni professionali, con un voto medio di 4,1 su 10. Su Metacritic i giudizi positivi dei critici sono il 46% basato su 46 recensioni il cui voto medio è di 3 su 10. Tra i premi che è riuscito ad assegnarsi si possono citare nel 2016 ai Razzie Awards: “Peggior film (ex aequo con Fantastic 4 – I Fantastici Quattro)”, “Peggior attore protagonista a Jamie Dornan”, “Peggior attrice protagonista a Dakota Johnson”, “Peggior coppia a Jamie Dornan e Dakota Johnson” e “Peggior sceneggiatura a Kelly Marcel”

A causa dei tanti litigi sul set per via dei disaccordi sulle riprese, la regista Sam Taylor-Johnson è stata licenziata dai futuri capitoli della saga.

Il secondo film – 50 Sfumature di Nero

La Universal aveva inizialmente confermato ancor prima dell’uscita del primo film, che il sequel sarebbe stato diretto sempre da Sam Taylor-Johnson. La regista – considerando i litigi con la scrittrice nel corso della prima pellicola ha rinunciato all’idea. L’attore Jamie Dornan aveva inoltre dichiarato che difficilmente avrebbe partecipato a un sequel per non creare dissapori con la moglie Amelia Warner ma la notizia viene presto smentita dalla presenza del vincolo contrattuale per film multipli. Il 31 agosto 2015 la stessa Universal annuncia il nuovo regista James Foley e nel novembre successivo viene annunciato che i due sequel del film, Cinquanta sfumature di nero e Cinquanta sfumature di rosso, verranno girati insieme, con le uscite fissate per San Valentino 2017 e San Valentino 2018.

Le riprese iniziano il 9 febbraio e terminano il 12 luglio 2016, viene usato il falso titolo di lavorazione “Further Adventures of Max and Banks 2 & 3” per evitare ai curiosi d’intralciare i lavori con un budget di 55 milioni di dollari. Il primo teaser trailer del film viene diffuso il 12 settembre 2016, seguito il giorno successivo dal trailer completo in versione originale e anche in italiano. La pellicola è stata distribuita nelle sale cinematografiche statunitensi dal 10 febbraio 2017 ed in quelle italiane dal 9 febbraio dello stesso anno, trasmesso poi in televisione il 7 novembre 2017 su Canale 5 in prima serata, registrando oltre i 3,3 milioni di spettatori per u valore di 14.40% di share

La pellicola ottiene il rating R negli Stati Uniti, cioè il divieto per i minori di 17 anni non accompagnati, a causa della “forte presenza di contenuti di carattere erotico e sessuale, nudità e linguaggio non adatto”.

Come il suo predecessore, il film ha ricevuto recensioni negative, soprattutto per quanto riguarda sceneggiatura, narrazione e la performance di Dornan. Sul sito aggregatore Rotten Tomatoes il film ottiene solamente l’11% delle critiche professionali positive, con un voto medio di 4,8 su 10 basato su 194 recensioni, mentre sul sito Metacritic riceve una valutazione di 33 su 100, basato su 39 recensioni.

Nell’edizione dei Razzie Awards 2017, il film riceve otto candidature: peggior film, peggior attore, peggior attrice, peggior attrice non protagonista, peggior coppia, peggior prequel, remake, rip-off o sequel, peggior regista e peggior sceneggiatura ma ne vince solo due come “Peggior attrice non protagonista a Kim Basinger” e “Peggior prequel, remake, rip-off o sequel” nonostante gli incassi globali di oltre 380 milioni di dollari.

Il terzo film – 50 Sfumature di Rosso

Dopo aver registrato tutte le scene insieme al prequel “50 Sfumature di Nero” il primo teaser trailer del film viene diffuso il 3 maggio 2017 ed un altro il 10 settembre dello stesso anno. Il trailer completo in italiano viene diffuso il 6 novembre 2017 mentre la pellicola è stata distribuita nelle sale cinematografiche statunitensi a partire dal 9 febbraio 2018 ed in quelle italiane dall’8 febbraio dello stesso anno.

Come i capitoli precedenti, il film è stato stroncato dalla critica; sul sito aggregatore Rotten Tomatoes ottiene solamente l’12% delle recensioni professionali positive, con un voto medio di 3,7 su 10 basato su 180 critiche, mentre su Metacritic riceve una valutazione di 31 su 100, basato su 43 recensioni. confermando il motivo per cui ai Razzie Awards 2018 il film riceve tre candidature per il peggior regista (James Foley), la peggior attrice non protagonista (Marcia Gay Harden) e la peggior sceneggiatura (Niall Leonard).

Nel primo weekend di programmazione, il film si posiziona al primo posto sia nel botteghino statunitense, con 38,8 milioni di dollari, che nel botteghino italiano, con 5,9 milioni di euro incassando globalmente quasi 372 milioni di dollari. Tra i premi ricevuti si possono citare nel 2018 al People’s Choice Awards il premio come “Film drammatico preferito dal pubblico” e “Miglior star drammatica preferita dal pubblico a Jamie Dornan”, nel 2019 ai Manatomy Awards il premio come “Miglior sedere a Jamie Dornan”


Condividi l’articolo su Facebook o Twitter per farlo conoscere a tutti i tuoi amici, ricordati di seguirmi qui sul Blog e sulla Pagina Facebook per restare sempre aggiornato di ogni contenuto e scopri il mio account Instagram per accedere a contenuti extra in tempo reale!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...