Recensione: “Haikyū!! – L’asso del volley” di Haruichi Furudate

L’anime

La serie televisiva composta attualmente da tre stagioni per un totale di 60 episodi è stata prodotta dallo studio Production I.G ed ha debuttato il 6 aprile 2014 sulla rete MBS, su altre reti locali nipponiche e sottotitolata in lingua inglese su Crunchyroll. L’anime è licenziato per la pubblicazione fisica e digitale in lingua inglese da Sentai Filmworks. La seconda stagione è stata annunciata a dicembre 2014 ed è andata in onda dal 3 ottobre 2015. La terza stagione è stata annunciata per l’autunno 2016 ed ha debuttato l’8 ottobre dello stesso anno, a differenza delle prime due serie ha solo dieci episodi invece che 25.

Il titolo di manga, “Haikyū”, significa “pallavolo” in giapponese. L’anime è stato acquistato da Yamato Video per la versione italiana che lo ha mandato in onda dal 1º ottobre 2018 su Man-ga e i diritti del cartone sono stati poi ceduti a Netflix per la diffusione sulla sua piattaforma di streaming.

Una quarta stagione intitolata “Haikyuu!! To The Top” è stata annunciata al Jump Festa 2019 ed andrà in onda a Gennaio 2020. È stato inoltre annunciato un OVA intitolato “Haikyuu!! Land VS Sky” previsto per il 22 Gennaio 2020.

Altri media

L’anime prende vita dall’omonima serie di manga shōnen scritti e disegnati da Haruichi Furudate. La serie è pubblicata sulla rivista Weekly Shōnen Jump edita da Shūeisha a partire da febbraio 2012. Il manga debuttò inizialmente come one-shot sulla rivista Jump NEXT!. L’edizione italiana è stata pubblicata da Star Comics per la sua Panet Manga a partire dal 27 novembre 2014.

Dalla serie di fumetti è stato realizzato anche un radio drama per la serie ed è stato trasmesso nel novembre 2012 nel programma Sakiyomi Jum-Bang! di TV Tokyo, con diversi doppiatori che prestarono la loro voce per i personaggi. Il contenuto fu successivamente distribuito nel dicembre 2012 tramite il sito web Vomic di Shūeisha.

In aggiunta sono stati realizzati due film che ricapitolano la serie, il primo è stato trasmesso al cinema il 3 luglio 2015 e si intitola “Gekijō-ban Haikyu!! Owari to Hajimari” che letteralmente vuol dire “Haikyu il film!! La fine e l’inizio”. Il secondo, invece, è stato trasmesso sempre al cinema, il 18 settembre 2015 e si intitola “Gekijō-ban Haikyu!! Shōsha to Haisha” che letteralmente vuol dire “Haikyu il film!! I vincitori e i perdenti”.

Trama

La storia si articola sulla vita del giovane Shoyo Hinata che, dopo aver assistito a una partita di pallavolo, si pone come personale obiettivo di diventare “Il piccolo Gigante”, soprannome dato a un piccolo ma tenace giocatore della squadra del liceo Karasuno. Per questo motivo si iscrive al club di pallavolo della sua scuola media dove purtroppo, oltre a lui, no si è iscritto nessuno. Prova per ani a convincere gli amici e i compagni ad unirsi alla squadra senza successo fin quando, all’ultimo anno di medie, non riesce a trovare il numero sufficiente di persone per andare a giocare il torneo interscolastico. Considerata la poca preparazione e volontà di vittoria, lui e i suoi compagni devono inchinarsi di fronte a una forte squadra guidata da un formidabile giocatore di nome Tobio Kageyama, chiamato il re del campo.

Sconfitto alla sua prima partita ufficiale Hinata decide di continuare a dare il massimo nello sport della pallavolo e si iscrive al liceo Karasuno per seguire le orme del suo idolo e trovare il modo per vincere contro Kageyama ma, quello che nessuno dei due si sarebbe aspettato è che sarebbero finiti entrambi nello stesso liceo a giocare come compagni invece che come rivali. All’inizio Hinata e Kageyama non sono in grado di lavorare insieme, la loro ostilità erivalità è evidente e insormontrabile tanto che il capitano della squadra di pallavolo decide di cacciarli fuori dal club fino a quando non saranno in grado di collaborare per il bene del gruppo. I due, così, decidono di sfidare i membri più anziani della squadra ad una partita, sperando, in caso di vittoria, di dimostrare che possono lavorare insieme. Il capitano della squadra Daichi accetta la sfida e, giocando con Tanaka – un altro membro della squadra – Hinata e Kageyama vincono la partita e vengono riaccettati nel club scoprendo anche di essere una coppia esplosiva su piano d’attacco. Combinando le qualità geniali di Kageyama con la pura agilità di Hinata, il duo crea un’innovativa tattica di pallavolo. Questa nuova combinazione permette loro di superare le avversità e crea tra loro una strana amicizia. Così inizia la scalata della squadra verso il successo che porterà i due ragazzi a instaurare un bel rapporto con il resto della squadra che si forma e si solidifica nel tempo.

L’obbiettivo, tra tanti alti e bassi e con qualche incidente di percorso, è quello di riuscire ad arrivare alle nazionali diventando la miglior squadra di pallavolo giovanile e dimostrare a tutti che la Karazuno non è solo un gruppo di ragazzini e corvi incapaci di volare ma è una temibile squadra dotata di grandi talenti.

Curiosità

Il manga si sta rivelando un vero e proprio successo in Giappone, infatti, la serie è stata la terza più venduta in Giappone con oltre 8 milioni di copie vendute in tutto il 2014, inoltre il volume più venduto della serie nel 2014 è stato il decimo con oltre 830 mila copie vendute.

Il 21 gennaio 2016 è stato premiato nella categoria miglior manga per ragazzi ai 61esimi Shogakukan Manga Awards. Nello stesso anno è stato definito il quinto manga più venduto con quasi 5,5 milioni di copie vendute in Giappone.

Opinione personale

La mia si è presto tramutata in ossessione per questo Anime, mi aspettavo qualcosa di diverso ma la tenacia, l’adrenalina e la necessità di scoprire chi vincerà ogni partita è talmente tanto corrosiva da avermi trattenuto attaccata al mio tablet per tre giorni non stop. Mi sono completamente buttata dentro alla storia e mi sono lasciata trascinare personalmente ricordando di tutti gli allenamenti scolastici investiti in pallavolo e ho rivissuto certe emozioni ormai dimenticate.

La velocità con cui tutto si realizza è estenuante, in certi momenti la lunghezza di qualche minuto di partita può durare episodi interi mentre in altri momenti tutto un mese di preparazione può essere condensato in poche scene. Per quanto poi tutta la storia si concentri principalmente sulla vita di pochi nessuno viene escluso dalla ribalta, a ogni personaggio il giusto spazio e la giusta rilevanza nella squadra.

Sono proprio felice di aver fatto questa scelta, era proprio quello di cui avevo bisogno.


Per me 3 stelle su 5, voi che ne pensate?


Per acquistare da Amazon:


Condividi l’articolo su Facebook o Twitter per farlo conoscere a tutti i tuoi amici, ricordati di seguirmi qui sul Blog e sulla Pagina Facebook per restare sempre aggiornato di ogni contenuto e scopri il mio account Instagram per accedere a contenuti extra in tempo reale!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...