Recensione: “Peep Hole” di Honna Wakou

Manga Completo

Il manga

Il fumetto dal titolo originale “Nozoki Ana” è stato scritto e disegnato dal mangaka Wakō Honna, inizialmente pubblicato sulla rivista elettronica per cellulari Moba Man editata da Shogakukan a partire da Ottobre 2009 per ultimarsi a Febbraio 2013. Le vicende sono poi state raccolte in seguito in 13 volumi tankōbon con un totale di 117 capitoli.

In Italia i diritti di diffusione sono stati ceduti a J-Pop che ha diffuso i volumi nella grandezza originale, senza accorpamenti o separazioni, a partire da Novembre 2015 fino a Ottobre 2017.

Altri media

Il manga è stato adattato in un OAV omonimo, prodotto da Studio Fantasia e distribuito a partire da Febbraio 2013, della durata di 43 minuti. Successivamente, da questo contenuto, è stato inoltre tratto lo spin-off dal titolo “Nozo × Kimi“. Diffuso nell’estate del 2014 e composto da tre episodi totali.

Dalle vicende è stato realizzato anche un film live action, diretto da Ataru Ueda e Kensuke Tsukuda, trasmesso a Giugno 2014. Nei panni dei protagnisti compaiono le figure della modella Chocolat Ikeda e dell’attore Atsumi.

Trama

La storia tratta dell’improbabile legame che si crea tra Tatsuhiko Kido ed Emiru Ikuno, nello specifico Kido si trasferisce a Tokyo per frequentare l’università di arte e design ma poco dopo il suo trasferimento nella casa che ha preso in affitto scopre un’apertura sulla parete che permette di vedere all’interno dell’appartamento di fianco. Incuriosito decide di guardarci attraverso e scopre la sua vicina di casa Ikuno a masturbarsi, la visione lo sconvolge e lo mette di fronte ad un grandissimo imbarazzo. Kido, non volendo fare il guardone, decide di coprirla, tuttavia sarà proprio la sua vicina, Emiru Ikuno, a dirgli di non farlo dopo aver scoperto che con lui dovrà condividere tutto l’anno scolastico in università. Emiru interessata a questo gioco perverso gli propone persino di fare un gioco: il lunedì, il mercoledì e il venerdì lui potrà spiarla e il martedì, il giovedì e il sabato sarà lei a poterlo fare. Le regole sono semplici, chi viene spiato dovrà comportarsi normalmente e non essere frenato in nulla mentre chi spia non dovrà interferire nella vita dell’altro in nessun modo.

Kido vorrebbe fare la persona per bene e rifiutare la proposta, ma la ragazza saprà essere molto convincente, riuscendo a fargliela accettare con un ricatto. Sin da subito è evidente che Emiru prova una forte attrazione nei confronti del vicino di casa ma il suo interesse si manifesta esclusivamente attraverso un abile manipolazione sessuale della vita di Kido che viene esposto a bizzarri eventi con estrema frequenza. Lui si fidanza subito con una compagna di scuola con cui cerca di passare tutto il suo tempo fuori dalla sua camera spiata ma non sempre riesce a essere lontano dagli occhi curiosi della sua vicina.

Kido odia Ikuno, dal profondo del suo cuore la detesta ma come una mosca attratta dal miele anche lui è ammaliato inconsciamente dalla giovane ragazza. Entrambi si trovano coinvolti in situazioni pericolose che minano alla sanità mentale e fisica dell’uno o dell’altro. Quello che più di tutto li lega è il segreto di spionaggio che condividono e che lentamente li sta trascinando in un perverso gioco capace unicamente di ferire tutte le persone a loro intorno. Emiru da parte sua è sempre più attratta da Kido per la quale prova un forte sentimento e viceversa, lui inizia a scoprire quotidianamente nuovi aspetti del carattere di lei che lo interessano e lo portano ad essere quasi ossessionato da lei.

Osservarsi dalla fessura nel muro sta diventando sempre più una necessità di entrambi, per quanto Kido combatta con la realtà e rifiuti di farlo non riesce a vincere sempre alla tentazione e alla forte passione provata per la sua vicina che lentamente lo porterà ad innamorarsi.

Accoglienza

Il manga è apparso in ben tre occasioni nell’elenco dei bestseller della Oricon: la prima volta è stata con l’uscita del volume 7 quando si è classificato trentesimo durante l’ultima settimana di Marzo, la seconda volta è stata con l’uscita del volume 10 quando si classificò quattordicesimo durante la prima settimana di Febbraio e infine la terza volta è stata con l’uscita del volume 11 quando si classificò quindicesimo durante l’ultima settimana di Maggio.

Globalmente sono stati venduti più di 3 milioni di volumi del manga.

Opinione personale

Leggere questo fumetto è stata un esperienza mistica. Non so bene come poterla descrivere ma diciamo che mi ha deprivato di ogni forza vitale e ossigeno, sono stata completamente assorta e incapace di liberarmi da quella sensazione di necessità. Parlando del contenuto non è stato tanto l’insieme di scene erotiche (tra l’altro censurate sul più bello e piene unicamente di tette) a calamitarmi quanto più il totale disagio psicologico perfettamente costruito dei due personaggi principali coinvolti in un gioco di dipendenze e dominazione.

Quello che emerge con evidenza sin da subito è il disperato bisogno da parte di entrambi di possedersi ma attraverso un costante tormento nel rifiutarsi, da una parte per infliggersi una punizione e dall’altra per incapacità di accettarsi. Tutto quello che accade durante questa lenta scoperta personale sono solo una serie di inconvenienti che, come benzina sul fuoco, costringono i due protagonisti ad essere schiavi del gioco che si sono costruiti con le loro stesse mani e che li sta conducendo attraverso il sentiero della perdizione.

Sono estasiata dalla lettura di questo fumetto, ero talmente tanto presa da averci impiegato meno di un giorno a leggere tutto. Nulla mi ha permesso di spararmi da quelle pagine intrise di ardore e disperazione. L’unica cosa che mi ha lasciata un poco perplessa è stata la fine, fin troppo romanzata rispetto a tutto il resto e non propriamente in linea con lo stile di tutto il resto. Mi sarei aspettata qualcosa di un po’ diverso ma non per questo posso definirmi insoddisfatta.


Per me 3 stelle su 5, voi che ne pensate?

Classificazione: 3 su 5.

Per acquistare da Amazon:

  • “Peep Hole” Manga vol.1 – prezzo di copertina €6,90

Condividi l’articolo su Facebook o Twitter per farlo conoscere a tutti i tuoi amici, ricordati di seguirmi qui sul Blog e sulla Pagina Facebook per restare sempre aggiornato di ogni contenuto e scopri il mio account Instagram per accedere a contenuti extra in tempo reale!

5 pensieri su “Recensione: “Peep Hole” di Honna Wakou

  1. Ciao Daniela, ho cercato dappertutto qualcuno che esprimesse un’opinione personale valida a proposito di Peep Hole, e finalmente ho trovato la tua. Con poche parole, hai espresso esattamente le sensazioni provate leggendo quello che penso sia un capolavoro.
    Nonostante questo, sono d’accordo con te per quanto riguarda il finale.

    Forse mai, mi è capitato di immergermi così a fondo in una storia, quasi da non volerne uscire.
    Può essere che fosse l’intenzione dell’autrice?
    Voglio dire, proprio questa sensazione che va oltre la carta stampata, questa sensazione crescente di “non poter fare a meno di leggere”, parallela a quella del protagonista di “non poter fare a meno di spiare”. Come niente ti cattura, e da lettore ti senti sotto il controllo dell’autrice, proprio come fa Emiru.
    Che ne pensi? E’ solo un mio vaneggio?

    Piace a 1 persona

    1. Ti ringrazio infinitamente per i complimenti al mio testo, mi fa piacere sapere che condividiamo lo stesso punto di vista sulla lettura di “Peep Hole” e che il mio articolo sia stata fonte d’ispirazione. Sono quasi certa tu abbia ragione ad affermare che l’ossessione scaturita dalla lettura sia stato il frutto di un grande lavoro da parte dell’autrice nel avvicinare quanto più possibile il lettore alla storia suscitandogli le stesse emozioni ossessive. Purtroppo però, a mio avviso, tutto si frantuma con un finale che non trovo per niente adatto alla successione di eventi descritto nel corso dei volumi nonostante mantenga un bellissimo ricordo della lettura nel suo complesso!

      "Mi piace"

  2. Salve,
    Io ho finito ora di leggerlo e c’è una cosa che vorrei capire.
    Nell’ultimo capitolo, il 117, quando kun sta leggendo la lettera che Yuri ha scritto, lei dice che vorrebbe rivedere kun un giorno per parlargli ancora volta dei momenti che hanno passato insieme e che vorrebbe dirgli una cosa quando lo rivedrà.
    Secondo lei, che cosa vorrebbe dire Yuri a Kun?

    Piace a 1 persona

    1. Credo che si riferisca al dargli se stessa, penso sia interpretabile come un “tornerò quando sarò pronta ad amarti seriamente”. Ma questa è solo la mia interpretazione essendo il finale molto aperto per quanto esplicito nei dettagli più rilevanti.

      "Mi piace"

      1. Salve,
        Grazie mille per avermi risposto.
        Io ho pensato che volesse dirgli che lo ama ancora e che ovviamente spera di ritornarci assieme.
        Quest’ ultima frase l’ho pensata dato che durante il loro ultimo incontro Yuri gli dice che se si rivedranno e non avrà trovato qualcuno lei ci riproverà.
        Le sembrerà strano ma personalmente speravo, ma era una cosa improbabile se non impossibile, che loro ritornassero assieme alla fine anche se lei lo aveva tradito (cosa che ha fatto anche lui secondo me).
        Personalmente preferivo Yuri a Emiru per ciò che hanno fatto assieme (uscite con gli amici, al bar etc) escluse le scene osé.

        Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...