Recensione: “Perché la Notte Appartiene a Noi” di Amabile Giusti

Il libro

Pubblicato per la prima volta dall’autrice a Maggio 2018 con Amazon Publishing nella sua versione italiana, resa disponibile sia in formato kindle che in versione cartacea. Lungo 292 pagine spalmate in ventuno capitoli – epilogo escluso – intensi e pieni di emozioni, ambientato in Alaska, per la precisione nella piccola cittadina di Noweetna che conta poco più di 300 abitanti e si trova poco lontano da Anchorage.

L’autrice

Già nota nel sito per le precedenti recensione delle sue opere “E’ un giorno bellissimo” di cui ho parlato qui e “Tentare di non amarti” di cui ho parlato qui.

Avvocato calabrese che vive per scrivere romanzi come unica vera fonte di gioia, grande appassionata di Jane Austen, di manga giapponesi e di piantine grasse. Ama la vita e vorrebbe poter invecchiare lentamente senza far però avvizzire la propria anima. Attualmente si dedica unicamente alla scrittura e vive lentamente senza invecchiare dentro per fare in modo che le parole che ancora vuole scrivere abbiano il tempo per potersi depositare.

Ha esordito nel mondo letterario nel 2009 e da quel momento non ha più smesso di regalare emozioni ai propri lettori con innumerevoli scritti pubblicati sia con la piattaforma Amazon che con la casa editrice Mondadori.

Trama

Le vicende narrano della vita alquanto bizzarra e problematica di Mira, una giovane ragazza di ventidue anni che ha una grandissima immaginazione alimentata dalla sua passione per la lettura che le permette di fuggire alla tristezza della sua vita. Lavora nell’emporio cittadino, il suo ex secolare l’ha lasciata ormai da sei anni per dedicarsi alla sua carriera nel cinema a New York, il padre ha abbandonato sia lei che la madre senza lasciare traccia, la madre è uscita completamente di testa e tutta la vita di Mira fa abbastanza tristezza se non fosse per l’arrivo del tutto inaspettato di Kade nella cittadina, un uomo tenebroso, pauroso ed estremamente bello. Lui, dal canto suo, non ha di certo avuto una vita facile: è stato mandato fino a quel paesino dimenticato anche da Dio nel programma di protezione testimoni dell’FBI perché ex criminale in collaborazione con la giustizia in attesa di testimoniare ad un processo dopo aver promesso al fratello gemello prete di allontanarsi dalla cattiva strada poco prima che morisse.

Entrami sono anime che combattono innumerevoli demoni, sia personali che non, la durezza della vita li ha portati dove si trovano adesso e quello che resta loro da fare è andare avanti. Mira è affascinata dalla bellezza di Kade come ogni altra creatura della faccia della terra, l’alone di mistero che porta dietro poi non fanno che aumentare in lei il desiderio di scoprire tutto quello che il ragazzo nasconde dietro a quei muri di silenzio. Kade invece cerca di non farsi soffocare dai propri pensieri e cerca in tutti i modi di non annoiarsi troppo i quel paesino costantemente buio e privo di ogni divertimento, l’unica cosa che vuole è fare i modo che il tempo passi il più in fretta possibile per testimoniare e fuggire da tutto e tutti.

Una sera, Mira si ritrova a seguire Kade per poter scoprire qualcosa in più sul suo conto ma quando lui la scopre e la “salva” da un lupo lei capisce che l’uomo non ha nulla in comune con gli uomini strabilianti che ha sempre sognato e di cui legge nei suoi romanzi proibiti. Kade è uno stronzo a cui nulla interessa se non scopare e fuggire da tutto e tutti per impedire a qualsiasi cosa di scalfire la sua dura armatura da Drago. Il problema nasce quando il Colonnello – il suo unico diretto contatto con l’FBI nonchè unico a sapere la verità su Kade – gli proibisce di avvicinarsi a Mira perchè non è esattamente una ragazza con cui potersi divertire e basta, lei ha già troppi problemi per permettersi anche il lusso di essere calpestata dal cuore gelido di Kade. Tutto ciò però non fa che aumentare nel ragazzo il desiderio di averla, possederla, e godere della sua carne.

I due sembrano però essere calamitati l’uno all’altro e quando finalmente riescono ad avvicinarsi scoprono di essere più simili di quello che sembra. Si lasciano consumare dalla passione e con il trasporto si rendono conto di aver commesso un enorme errore di valutazione: hanno fatto sesso non protetto e ora lei potrebbe essere rimasta incinta. Un altro problema da aggiungere all’umore scostante di Kade e ai drammi di Mira e della sua famiglia, peccato che per quanto ci provino i due non riescono a stare lontani e lentamente un sentimento si fa largo tra le falle della loro armatura.

In una costate lotta tra opposti dire/non dire, fare/non fare, amare/odiare, fidarsi/avere paura, i due si ritroveranno ben presto al centro di un turbinio di eventi che li vede protagonisti principali di una storia scritta con impulso e poca coscienza razionale. Si lasceranno condurre su un pericoloso sentiero passionale che li costringerà a fare presto i conti con la realtà del fatto che il loro amore è come un veleno tossico che li consuma e allo stesso tempo è l’unica cosa capace di tenerli in vita.

Opinione personale

Non ho molte parole per descrivere quest’esperienza di lettura, come ogni volta Amabile Giusti mi trascina nel suo vorticoso mondo con prepotenza ed io non riesco a fare altro se non lasciarmi condurre sulla via della perdizione. Ogni suo romanzo presenta la stessa struttura e difficilmente di discosta dai cliché più banali ma la sua estrema abilità di scrittura unita alla fortissima presenza carismatica dei personaggi che descrive sono un mix letale che mi fanno ogni volta battere il cuore in modo del tutto incontrollato.

Anche questo libro è stato capace di regalarmi emozioni bellissime, mi ha fatto vivere un sogno a occhi aperti ed è stato come vivere su pelle ogni dettaglio che mi è entrato dentro per restare e non solo per transitare di passaggio. Mi sono trasformata in un vorace animale pronto a divorare senza sosta tutto il contenuto di quelle pagine senza mai prendere fiato. Ho vissuto personalmente ogni dramma e ho agonizzato coi protagonisti ad ogni svelamento di qualche segreto della storia.

Senza dubbio sono arrivata a capire che non ho alcuna resistenza contro queste storie scritte per farmi impazzire positivamente, per alcune scelte di trama non posso dire di essere però completamente soddisfatta soprattutto per il tormento fin troppo accentuato nel corso della storia da parte di entrambi i protagonisti – volendo giusto trovare il pelo nell’uovo. In ogni caso sono certa di amare Amabile Giusti con tutta me stessa e di poter gridare al mondo che è arrivata a occupare la prima riga della mia lista di autori preferiti.


Per me 4 stelle su 5, voi che ne pensate?

⭐⭐⭐⭐


Per acquistare da Amazon:


Condividi l’articolo su Facebook o Twitter per farlo conoscere a tutti i tuoi amici, ricordati di seguirmi qui sul Blog e sulla Pagina Facebook per restare sempre aggiornato di ogni contenuto e scopri il mio account Instagram per accedere a contenuti extra in tempo reale!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...