Recensione: “In un solo sguardo” di Misha-ema

Sito: Wattpad

Link: In un solo sguardo

La storia

Pubblicata sulla piattaforma gratuita di lettura e condivisione di testi Wattpad dall’autrice Misha-ema iscritta al sito da Febbraio 2017, si compone di 46 parti dalla lunghezza differente tra loro comprensive di un prologo e 45 capitoli di testo. La storia prevede un sequel che non ancora stato diffuso dalla scrittrice e che dovrebbe seguire le storie dei protagonisti.

Lo stile

L’intero testo ricorda molto i temi scolastici. Tutto il racconto è contornato di dialoghi diretti, alle volte dalle battute assurde (nel senso di improbabili) o dal contenuto estremamente marginale. Un’attenzione particolare è stata data ai pensieri della protagonista che permettono di capire in modo approfondito le sue emozioni e il suo punto di vista ma non colmano la quasi totale assenza di descrizioni. I personaggi restano sfuocati nella mente del lettore così come i luoghi ove la storia prende vita: i caratteri sono l’unico elemento forte del racconto perché molto ben articolati.

Il testo lo si può definire una bozza più che un romanzo completo, ha ottime potenzialità di sviluppo ma si presenta in maniera troppo approssimata per riuscire a far breccia nella mente e nel cuore del lettore. Le emozioni che dovrebbe suscitare non arrivano perché troppo indotte dal giudizio di chi scrive, gli intrecci sono troppo veloci e perdono di profondità sentimentale parendo più delle cotte adolescenziali che amore con la “A” maiuscola come invece la scrittrice voleva lasciare intendere. Essendo una storia scritta in prima persona dal punto di vista della protagonista occorre ricordare che lei può conoscere unicamente il mondo dai suoi occhi mentre in tutto il testo emergono anche punti di vista di altri ma che appaiono solo come presupposizioni (la protagonista non può sapere tutto, ergo per una scrittura che faccia emergere così dettagli personali su punti di vista sarebbe più corretto usare una scrittura in terza persona).

Affinché emerga l’interessante storia che è stata descritta come base dello svolgimento dei fatti occorrerebbe rimuovere tutti quegli inutili dialoghi/eventi del tutto marginali che sono come acqua che allunga un brodo già poco salato. La cosa migliore sarebbe concentrarsi di più su descrizioni e racconto in sé.

La trama

La storia tratta della vita di Giulia, una ragazza che ancora soffre per la rottura dalla sua precedente storia con Guido che l’ha tradita con un altra ragazza. Per questa sofferenza passata lei non riesce a fidarsi di nessun ragazzo nonostante il suo migliore amico Flavio sia sempre buono e disponibile per lei.

Un giorno Giulia e la sua amica del cuore Daria incontrano alcuni amici di Flavio, tra questi c’è Matteo, un ragazzo che suscita la curiosità della protagonista per la sua bellezza. Giulia però non si lascia abbindolare dal giovane che pare essere oltretutto un rubacuori, eppure per quanto provi a stare lontana da Matteo i due finiscono sempre per ritrovarsi insieme. Lui è palesemente attratto da lei e non si fa timori a confidarglielo nonostante la presenza di Rachele – ex con cui ancora la storia si protrae – e Giulia è palesemente attratta da Matteo nonostante nella sua vita ritorni Giulio – amico telematico con cui ha sempre avuto una grande intesa – e forte sia ancora la ferita per Guido. Matteo ha negli occhi una certa sofferenza derivante dalla perdita della sorella più piccola in un incidente stradale, questo non fa che isolarlo da tutti eccetto che da Giulia che gliela ricorda in modo impressionante e con cui riesce ad essere se stesso senza paura. Lui però le nasconde qualcosa d’importante ed è proprio per questo che Giulia stessa non riesce a fidarsi completamente di lui.

Parallelamente a tutto ciò viene raccontata anche la storia di Daria – la migliore amica di Giulia – che finisce con il rompere il legame col suo ragazzo non esattamente carino nei suoi confronti e che finisce per invaghirsi di Davide – amico di Matteo e di Flavio. Questi però vede il lei solo una ragazzina attraente e nulla di più nonostante le occasioni per poter stare insieme non manchino a entrambi. Presto Daria si renderà conto di essere legata a Flavio più di quanto voglia lasciar intendere con un sentimento ampiamente ricambiato.

Tra nuove scoperte sconvolgenti del passato di Giulia e inaspettati risvolti del suo presente, la ragazza dovrà riuscire a far chiarezza nel suo cuore per capire come amare ancora e smettere di sprofondare nell’abisso del rancore.

Opinione personale

Personalmente parlando devo ammettere di non essere stata troppo contenta di questa lettura, principalmente perché non è stata in grado di coinvolgermi e di farmi provare alcuna emozione. Molte parole sono state abilmente costruite in frasi ad impatto ma nel complesso l’intera vicenda resta fredda e statica. I personaggi descritti hanno caratteri molto ben definiti ma sono carenti su piano psicologico di un background emotivo stabile, le vicende narrate paiono confusionarie e piene di cambiamenti di rotta improvvisi (soprattutto per quanto riguarda le relazioni sentimentali) nonostante abbiano ottime potenzialità di racconto e intrigo. Le relazioni famigliari della protagonista vengono raccontate in parte con avvenimenti importanti ma, oltre a questo, non si entra nel dettaglio della relazione domestica o nelle motivazioni che portano Giulia a sentirsi in un certo modo.

Nel complesso tutto appare come una gigantesca bozza da poter correggere e arricchire di dettagli utili al racconto con maggiore attenzione alla storia, il filo conduttore è molto ben pensato ma totalmente povero di ogni contorno e questo non fa altro che impoverire la lettura.

Ad essere onesta mi aspettavo qualcosa di più ma sono certa che si possa migliorare.


Non disponibile all’acquisto su Amazon


Condividi l’articolo su Facebook o Twitter per farlo conoscere a tutti i tuoi amici, ricordati di seguirmi qui sul Blog e sulla Pagina Facebook per restare sempre aggiornato di ogni contenuto e scopri il mio account Instagram per accedere a contenuti extra in tempo reale!

2 pensieri su “Recensione: “In un solo sguardo” di Misha-ema

  1. Perdonami se mi presento qui con una certa arroganza, ma ho parlato con l’autrice della storia.
    Non mi soffermerò su ciò che contiene la recensione a livello di valutazione della storia, in quanto ognuno ha il suo parere soggettivo ed è giusto esprimerlo.
    Ciò che, al contrario, trovo estremamente scorretto, è il postare una foto dell’autrice senza il suo permesso.
    Scriviamo dietro dei nickname perché vogliamo sentirci liberi, senza vincoli, e questa violazione della privacy è grave.
    Ti pregherei di parlare con l’autrice per chiarire questa situazione, non credo -e non voglio credere- che tu avessi cattive intenzioni, ma attenzione.

    Piace a 1 persona

    1. Accolgo questo tuo commento nonostante sia pieno di incongruenze e utilizzi un tono che non apprezzo. Ho parlato con l’autrice e a lei ho già spiegato che nel caso fosse stato un problema per lei non avevo problemi a rimuovere la fotografia ma è scorretto dire che si sta trattando di violazione della privacy e mi venga accusato qualcosa che in realtà è disinformazione. Secondo le normative di diffusione di materiale digitale online e la tutela della privacy è possibile utilizzare qualsiasi materiale diffuso in rete di natura pubblica o condivisa a “tutti” a patto che questo non vada a ledere la sensibilità o la reputazione del soggetto indicato nell’articolo informativo in cui l’immagine è inserita o se i contenuti sono dotati di Copy-write. In aggiunta non è possibile parlare di informazioni personali a meno che queste non vengano esplicitamente diffuse dal soggetto principale e non mi pare che io abbia diffuso alcuna informazione in merito all’autrice. Detto ciò mi rendo pienamente conto che la disinformazione possa essere deleteria ma non mi pare corretto venire a criticare le mie azioni senza prima essersi informati di essere nel giusto. Sono sempre aperta e disponibile a venire incontro a tutti gli utenti che mi raccomandano storie/libri o che decidono di collaborare con me per il blog. Qui rimando l’attenzione a te, scusami se mi permetto di darti del tu.

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...