Recensione: “Non cercavo qualcuno da amare” di Amabile Giusti

Il libro

Pubblicato dall’autrice il 17 dicembre 2019 con Amazon Publishing nella sua versione italiana, resa disponibile sia in formato ebook – gratis con l’abbonamento di Kindle Unlimited di Amazon – che in versione cartacea.

Lungo 344 pagine che racchiudono quattordici capitoli escluso l’epilogo, ambientate nella città di New York.

L’autrice

Già nota nel sito per le precedenti recensioni “E’ un giorno bellissimo”, “Tentare di non amarti” e “Perché la notte appartiene a noi” presenti negli archivi del blog.

Avvocato calabrese che vive per scrivere romanzi come unica vera fonte di gioia, grande appassionata di Jane Austen, di manga giapponesi e di piantine grasse. Ama la vita e vorrebbe poter invecchiare lentamente senza far però avvizzire la propria anima.

Ha esordito nel mondo letterario nel 2009 e da quel momento non ha più smesso di regalare emozioni ai propri lettori con innumerevoli scritti pubblicati sia con la piattaforma Amazon che con la casa editrice Mondadori.

Con lo pseudonimo di Virginia Dellamore ha pubblicato anche molteplici romanzi storici come “Una stravagante ragazza per bene” oppure “Il diavolo e la rosa” per citarne qualcuno.

Trama

Seguendo l’ormai ben definito stile di scrittura dell’autrice, la storia si articola sulla vita dei due personaggi principali che inevitabilmente si ritroveranno intrecciati da un vortice di passione e dolore che metterà a dura prova loro stessi e costruirà le basi di una solida relazione. Da una parte abbiamo Aron Richmond, un affascinante e ricco avvocato trentaduenne che vive in un attico vicino a Central Park, la sua bellezza è strettamente e direttamente proporzionale al suo freddo e cinico distacco emotivo dovuto a un cuore spezzato in gioventù e alla sua professionalità rigida maturata negli anni per occuparsi di fusioni e acquisizioni aziendali ma anche per proteggersi da eventuali coinvolgimenti emotivi capaci di ferirlo ancora come nel passato. Dall’altra parte abbiamo Jane Fairy, una ventitrenne con evidenti problemi d’autostima perché ferita nell’anima e nel corpo quando era solo una bambina. Vive in un piccolo seminterrato nel Queens e lavora come donna delle pulizie nei più prestigiosi studi di avvocati della città, la sua insicurezza la porta a fuggire costantemente da se stessa e da tutto quello che la circonda per questo non ha amicizie o legami affettivi.

Queste due personalità poste agli antipodi si troveranno costrette a collaborare per la risoluzione di un caso penale: i soci Richmond – rispettivamente padre e nonno di Aron – metteranno il giovane uomo alle strette per riuscire a frenare la sua cieca corsa all’indifferenza verso tutti per salvaguardare lo studio e lo obbligheranno ad occuparsi di cause pro bono per riacquistare una certa “umanità” e moralità, Jane si rivolgerà allo studio per portare avanti una causa in giudizio derivante dalla denuncia a James Anderson per tentato stupro nonostante la paura che questo porterà nella vita invisibile della giovane fanciulla.

Aron ormai sconvolto dagli avvenimenti non può comunque fare a meno di notare Jane, così diversa dalle donne che di solito frequenta, così delicata e misteriosa, così poco propensa a cadergli fra le braccia e così attenta a tutto quello che lui cerca di nascondere persino a se stesso. Il coraggio di Jane, la sua sensibilità, la sua sensualità inconsapevole lo spingono a voler scoprire cosa nasconde e ad affezionarsi alla sua causa tanto da sentire il bisogno costante di proteggere la sua cliente da ogni cosa brutta e ogni malvagità. Questo porterà Jane a essere sopraffatta dai suoi sentimenti adolescenziali per il bello e dannato Aron Richmond verso cui nutre una cotta sin da quando si è trasferita a New York e allo stesso tempo la porterà a dover fare i conti con tutto quello da cui sta fuggendo e che è segretamente nascosto in un angolo buio della sua mente dove continua a sussurrare malignità.

Con tormento e desiderio, Aron e Jane si troveranno presto calamitati l’uno verso l’altro consci del fatto che il loro sentimento potrebbe creare molte più problematiche che benefici ai loro fragili cuori già incrinati da duri colpi passati.

Opinione personale

Inutile dire quanto io sia stata soddisfatta della lettura essendo Amabile Giusti una dei miei autori preferiti di romanzi, come suo solito il libro è intriso di passione, di tormento e di tutti quei sentimenti capaci di farti stare incollato alla lettura. Leggendo le opere di Giusti essere risucchiati dalle vicende narrate è inevitabile, è come un tornado di sentimenti che ti avvolge e ti lancia lontano kilometri e kilometri senza che il lettore abbia il mimino controllo su quello che sta accadendo.

Le situazioni sono analoghe, si tratta sempre di una giovane fanciulla indifesa con problemi evidenti che s’innamora del bello e intrigante uomo misterioso e irraggiungibile che nasconde un passato bellicoso e inevitabilmente cambia tutta la sua esistenza accorgendosi di amare un candido e innocente fiore di donna. Le vicende seguono la narrazione tipica dell’eroe e inevitabilmente tutto va a sistemarsi verso la fine. Per quanto sia un cliché sentito e ormai usato fino al vomito, funziona. Pur sapendo cosa aspettarsi dalle pagine del libro le emozioni descritte sono talmente tanto ben costruite che le si prova direttamente leggendo ogni parola e vivendo insieme ai protagonisti quel tormento che sa di famigliare e, proprio per questo, ci piace ancora di più e ci lega alla storia descritta.

In particolare questo libro ha delle note estremamente delicate che rimandano il lettore a fare i conti con un aspetto che prima non era mai stato trattato e consiste in una forte depressione post traumatica derivante da una condizione molto pesante che la protagonista Jane subisce nella sua infanzia e che ha profonde ripercussioni in tutto il suo presente. I questo libro sono molteplici i sentimenti e le visioni negative del mondo che permettono di capire con esattezza il grigiore della mente di lei mentre osserva il mondo dalla sua prospettiva tendenzialmente autolesionista, forse per questo motivo il personaggio di Aron si rivela così premuroso e pronto a salvare la sua amata – anche se inconsapevolmente – Jane.

Un libro bellissimo che difficilmente dimenticherò e che aggiungo alla lista di libri preferiti firmati Amabile Giusti.


Per acquistare da Amazon:


Condividi l’articolo su Facebook o Twitter per farlo conoscere a tutti i tuoi amici, ricordati di seguirmi qui sul Blog e sulla Pagina Facebook per restare sempre aggiornato di ogni contenuto e scopri il mio account Instagram per accedere a contenuti extra in tempo reale!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...