Settimana dedicata a “Ritorno al Futuro” di Bob Gale e Robert Zemeckis #3

Il regista Robert Zemeckis

Nato a Chicago il 14 maggio del 1952, è un regista, sceneggiatore e produttore cinematografico statunitense. Ha diretto pellicole di culto come ad esempio “All’inseguimento della pietra verde”, “Chi ha incastrato Roger Rabbit”, “La morte ti fa bella”, “A Christmas Carol” e Forrest Gump – con cui ha vinto l’Oscar al miglior regista nel 1995.

Inizia a girare i suoi primi corti da adolescente, durante il liceo. Field of Honor, uno di questi, ottiene lo Student Academy Award come “miglior film studentesco”, lanciando la carriera del giovane cineasta. Dopo il liceo si diploma alla University of Southern California School of Cinematic Arts, uno dei più importanti istituti di cinematografia degli USA.

Lo sceneggiatore Bob Gale

Nato a University City il 25 maggio del 1951 con il nome completo di Michael Robert Gale, è uno sceneggiatore, regista, fumettista, produttore cinematografico e produttore televisivo statunitense.

È particolarmente noto per le sue numerose collaborazioni con il celebre regista Robert Zemeckis, con il quale ha stretto una solida e prolifica collaborazione lavorativa sin dagli esordi della carriera. Degne di nota sono i suoi lavori alla trilogia di “Ritorno al Futuro” e “Allarme a Hollywood” scritto insieme a Zemeckis e diretto da Steven Spielberg, che lanciò i due giovani autori proprio con questo film. Oltre ad aver lavorato per il cinema è autore di sceneggiature per le case editrici di fumetti Marvel Comics (Daredevil, The Amazing Spider-Man) e DC Comics (Batman).

Qualche curiosità sulle pellicole

In origine la macchina del tempo era un frigorifero e aveva bisogno dell’energia di un’esplosione atomica presso il Nevada Test Site per tornare indietro: Zemeckis era però «preoccupato che i ragazzi si potessero accidentalmente chiudere all’interno dei frigoriferi» imitando la scena, e trovò più conveniente che la macchina del tempo fosse un mezzo di trasporto; Spielberg successivamente utilizzò l’idea del frigorifero e del sito per i test nucleari del Nevada nel suo film Indiana Jones e il regno del teschio di cristallo del 2008.

La DeLorean DMC-12 venne scelta per il suo design che rendeva credibile la gag in cui la famiglia di contadini la scambiava per un disco volante.

Biff Tannen prese il suo nome dal produttore esecutivo della Universal Ned Tanen, che si comportò con aggressività nei confronti di Zemeckis e Gale durante la riunione preventiva del film 1964 “Allarme a New York arrivano i Beatles”.

Nella scena dei libici all’inseguimento di Marty si sono potute riutilizzare alcune sequenze in precedenza girate da Stoltz, non riconoscibile in inquadrature distanti e molto dinamiche.

Tra i camei dei membri di produzione, all’inizio del film, quando Marty si dirige a scuola in skateboard, si fa trainare da una macchina alla cui guida c’è Kevin Pike, supervisore agli effetti speciali del film; in seguito, all’audizione musicale dove viene bocciato, il professore è Huey Lewis, leader del gruppo The News autore di due brani inclusi nella colonna sonora, Back in Time e The Power of Love.

Nella versione originale del primo film, Marty nel 1955 chiede al barista una “TaB”, bevanda senza zucchero prodotta dalla Coca-Cola Company e commercializzata a partire dal 1963. Dato che tab in inglese vuol dire anche conto, il barista, non sapendo di cosa si stia parlando, risponde «non posso darti un conto a meno che non ordini qualcosa». In quella italiana, essendo questo gioco di parole non traducibile, per ricreare la situazione della richiesta di una bevanda inesistente nel 1955, la bevanda richiesta inizialmente è una Fanta; la risposta ironica del barista è chiedergli se Marty vuole della fantascienza da bere. Inoltre, nella versione originale, Marty chiede al barista una «Pepsi Free» (versione senza caffeina della Pepsi-Cola, introdotta nel 1982 e abbandonata nel 1987), che l’uomo interpreta come una “Pepsi gratis”, e la risposta scontata è che nel locale non si fa credito. In quella italiana il barista propone a Marty qualcos’altro da bere e lui risponde appunto “Pepsi senza” e a questo punto, come nella versione inglese, il barista risponde «…senza che? Se vuoi dire senza pagare hai sbagliato porta».

Doc esclama spesso «Great Scott!», una tipica esclamazione della tarda letteratura statunitense, adattato in Italia come «Bontà Divina!» nel primo capitolo della trilogia e «Grande Giove!» nei successivi.

L’uscita del film primo film è stata accompagnata da un romanzo, scritto da George Gipe, basato sulla sceneggiatura della pellicola. La trama è pressoché inalterata, tranne che per pochi particolari.

Inizialmente le trame di “Ritorno al futuro – Parte II” e del successivo “Ritorno al futuro – Parte III” dovevano essere contenute in un solo film, che avrebbe dovuto intitolarsi Paradox.

La mancata partecipazione di Crispin Glover per il ruolo di George McFly fece deviare la sceneggiatura verso un mondo alternativo in cui George era stato ucciso. Infatti, la morte del padre di Marty e la creazione del futuro alternativo non è derivata da esigenze di copione ma fu necessariamente dovuta al fatto che Crispin Glover non volle reinterpretare il personaggio di George McFly.

Lo sceneggiatore Bob Gale ha ammesso che il personaggio di Biff nel 1985 alternativo che compare nella seconda pellicla sarebbe ispirato a Donald Trump.

Il regista Robert Zemeckis affermò in un’intervista che lo skateboard senza ruote (Hoverboard, detto anche volopattino) usato da Marty nel 2015 esisteva realmente come prototipo della Mattel e viaggiava su di un cuscinetto d’aria, ma non entrò mai in produzione perché reputato “troppo pericoloso” dalle associazioni di genitori. In seguito Zemeckis chiarì che si era trattato solo di una battuta, ma nonostante ciò i centralini della Mattel furono presi d’assalto da persone che volevano acquistare l’Hoverboard.

Ispirandosi al secondo capitolo della trilogia, nel settembre 2011 la Nike ha messo in commercio le Nike Air Mag, molto simili alle scarpe autoallaccianti usate dal protagonista Michael J. Fox. Prodotte in tiratura limitata, sono state messe all’asta con lo scopo di devolvere i guadagni proprio alla Michael J. Fox Foundation, che da anni si impegna a raccogliere fondi per la ricerca sulla malattia di Parkinson, dal quale l’attore è affetto.

L’attrice Mary Steenburgen accettò la parte di Clara per la terza e ultima pellicola della trilogia perché letteralmente “costretta” dai suoi due figli, fan del primo film.

In una scena tagliata del terzo film, presente nei contenuti aggiuntivi del DVD, Buford Tannen uccide il marshal (erroneamente tradotto in italiano come “sceriffo”) James Strickland sparandogli alla schiena. Per questo motivo nel film Tannen viene arrestato dal suo vice.

Weedo nella video musicale del suo singolo “Certi Film” fa un chiaro e palese riferimento alla seconda pellicola della saga indossando gli stessi abbigliamenti di Marty e utilizzando molti dei suoi gadget futuristici.


Per acquistare da Amazon:

Visione disponibile in italiano sulla piattaforma Prime Video attivabile a €36 annuali con Amazon Prime (il cui elenco di servizi offerti con l’abbonamento sono stati tutti precedentemente descritti in un articolo qui)

  • “Ritorno al Futuro” Trilogia dei film completa in versione DVD – prezzo di copertina €10,99 | in versione BlueRay – prezzo di copertina €19,16
  • “Ritorno al Futuro 1” Primo libro tratto dai film in formato cartaceo rigido – prezzo di copertina €13,90 | in formato cartaceo flessibile – prezzo di copertina €18,00 | in formato digitale ebook – prezzo di copertina €8,99

Condividi l’articolo su Facebook o Twitter per farlo conoscere a tutti i tuoi amici, ricordati di seguirmi qui sul Blog e sulla Pagina Facebook per restare sempre aggiornato di ogni contenuto e scopri il mio account Instagram per accedere a contenuti extra in tempo reale!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...