Recensione: “Chambers” di Leah Rachel

La serie tv

Chambers è una serie televisiva statunitense di genere paranormale realizzata nel 2019, creata e prodotta da Leah Rachel e diffusa sulla piattaforma Netflix. La serie si compone di una sola stagione di 10 episodi resi disponibili sulla piattaforma di streaming legale a pagamento di Netflix a partire da aprile 2019. La stagione non ha ottenuto l’ingaggio per un sequel, a confermarlo è stato proprio Netflix nel giugno dello stesso anno che ha dichiarato che la serie non è stata in grado di soddisfare pienamente le aspettative del pubblico che si è dimostrato più tendente all’insoddisfazione che altro.

Tra coloro che hanno avuto un ruolo essenziale alla realizzazione di Chambers occorre citare Akela Cooper che ha lavorato come showrunner, James S. Levine che ha lavorato alle musiche e Wendy Ozols-Barnes che ha realizzato la scenografia. Prodotta da Karen Moore e Andrew Nunnelly per la Super Deluxe e la Super Emotional. Uniti agli attori protagonisti Sivan Alyra Rose, Griffin Powell-Arcand, Uma Thurman, Tony Goldwyn, Marcus LaVoi, Lilliya Reid, Nicholas Galitzine, Kyanna Simone Simpson, Lilli Kay e Sarah Mezzanotte.

Produzione

Le riprese sono iniziate a metà giugno 2018 e si sono concluse il 30 ottobre dello stesso anno ad Albuquerque, nel New Mexico. A marzo 2019, i primi due episodi della serie sono stati proiettati in anteprima al Festival Internazionale delle serie televisive “Mania” a Lille, in Francia. Il 10 aprile 2019, è stato rilasciato il trailer ufficiale della serie.

Trama

Tutta la storia si incentra sulla vita di Sasha Yazzie, una giovane ragazza che conduce una normalissima vita nella comunità di indiani d’america insieme allo zio Frank con cui vive sin dall’infanzia dopo la morte della madre. Sasha ha un ragazzo di nome TJ Locklear con cui le cose vano alla grande e un’amica di nome Yvonne, frequenta la scuola pubblica, lavora al negozio di animali dello zio dopo la scuola e sogna di aprire un centro estetico con la sua migliore amica dopo il diploma. Un giorno, durante un momento molto intimo con TJ ha un attacco di cuore e viene portata di urgenza all’ospedale dove le fanno un trapianto di cuore miracoloso – una coetanea compatibile a lei è morta in un tragico incidente domestico nella vasca da bagno e i genitori di lei optano per la donazione degli organi.

A qualche mese dall’accaduto Sasha è ritornata alla sua vita normale è costretta a prendere molte medicine per evitare complicazioni o l’eventuale rigetto del nuovo cuore ma si sente alla grandissima se non fosse che inizia ad avere ricordi che non le appartengano. Da che ha il nuovo cuore nel petto Sasha vede cose appartenenti alla precedente vita di Becky, la ragazza tragicamente morta per donarle la vita e inizia comportarsi in modo strano. Un giorno, andando al negozio dello zio dove lavora viene avvicinata da Ben Lefevre, il padre di Becky che le confida di averla cercata per conoscerla essendo tutto ciò che resta in vita della figlia. Ben invita Sasha e lo zio Frank a mangiare a casa loro così da poter conoscere il resto della famiglia ma le cose hanno un non so che di strano. La madre Nancy sembra essere quasi ossessionata da Sasha e vuole sapere tutto di lei tanto che occorre ricordarle di non vedere nella ragazza il sostituto per la figlia morta. Elliot, il fratello maggiore, è invece l’unico restio a tutta la faccenda e non ha intenzione di essere nuovamente messo da parte dai genitori da una perfetta sconoscoita a cui Lefevre decidono di intestare la borsa di studio precedentemente intestata a Becky, la sua vecchia auto e tutto l’appoggio della famiglia.

Tutto ha un non so che di ambiguo che con il passare del tempo porta Sasha a non sapere più da dove arrivino certe pulsioni, è in grado di fare cose che in realtà non aveva mai fatto prima, prova una rabbia dentro che non ha mai avuto e ricorda avvenimenti che non le sono mai accaduti. Anche lei inizia a provare una certa ossessione nei confronti di Becky, vuole sapere a tutti i costi la verità celata dietro la sua misteriosa morte ma per farlo si lascia trasportare più di quanto dovrebbe nella storia della ragazza il cui ricordo le sta oscurando la vita. Troppi sono i dubbi legati alla notte in cui misteriosamente la vecchia radio vintage di Becky è caduta nella vasca e l’ha folgorata, ci sono misteri che nessuno si sa spiegare e memorie che tutti vogliono nascondere. Quello che è certo è che dentro a Becky era stato messo il male e da che lil suo cuore è stato messo dentro a Sasha lo stesso male vive in lei e cerca di prendere il sopravvento.

Critica

Complessivamente la serie televisiva non è stata in grado di muovere positivamente gli utenti, tanto che anche sui siti di recensioni i punteggi non sono stati elevati. Sull’aggregatore Rotten Tomatoes la prima stagione detiene una freschezza pari al 42% basata su 38 recensioni dal punteggio medio di 5,79/10. Sul sito Metacritic, invece, gli episodi hanno ottenuto un punteggio di 48/100 basato su 16 recensioni professionali dal valore medio di 5,7 su 10.

Opinione personale

La visione mi ha lasciata completamente senza parole e non certo in bene, direi. Se inizialmente ero attratta dal mistero e dal clima intrigante della vicenda, guardando episodio dopo episodio il mio interesse è crollato a picco dalle costanti assurdità tirate i ballo e dal forzato misticismo che va ad accrescere inesorabililmente verso qualcosa di poco intrigante e bello da guardare. Arrivati alla fine si è più confusi che altro soprattutto per la scelta del finale del tutto fuori linea con il resto della storia.

Su piano emozionale poi, un disastro completo che non fa che peggiorare momento dopo momento. Non arriva l’angoscia che dovrebbe provare la protagonista vivendo tutto quello che le accade, non arriva l’ansia nel corso dell’evoluzione del mistero legato alla scomparsa di Becky, non arriva nulla di quello che dovrebbe lasciando l’intera produzione estremamente piatta – ad esclusione della violenza di certe scene che sono uno strano mix tra splatter, macabro e disgustoso.

Non sono per niente soddisfatta di questa visione, mi sarei aspettata molto di più soprattutto da come era stata presentata nel trailer.


Non disponibile all’acquisto su Amazon.


Condividi l’articolo su Facebook o Twitter per farlo conoscere a tutti i tuoi amici, ricordati di seguirmi qui sul Blog e sulla Pagina Facebook per restare sempre aggiornato di ogni contenuto e scopri il mio account Instagram per accedere a contenuti extra in tempo reale!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...