Recensione: “La nebbia” di Christian Torpe

La serie tv

“La nebbia” è una serie televisiva del 2017 realizzata col titolo originale “The Mist”, diretta da Christian Torpe negli Stati Uniti d’America, composta da una singola stagione di 10 episodi e basata sul romanzo thriller di Stephen King. Anche gli episodi della serie rispecchiano il genere “horror fantascientifico” tipico dei romanzi di King nonostante alcune modifiche di contenuto che appunto non la possono definire una trasposizione.

Andata in onda per la prima volta il 22 giugno 2017 dall’emittente televisiva Spike e poi trasferita sulla piattaforma di streaming a pagamento Netflix a partire dal 25 agosto dello stesso anno. Putroppo, al termine della prima ed unica stagione, la storia rimane priva di un finale e viene sospesa la produzione di un sequel.

Tra il cast principale si possono nominare molti volti noti al mondo del cinema e delle serie televisive come Morgan Spector doppiato da Gianfranco Miranda, Alyssa Sutherland doppiata da Federica De Bortoli, Frances Conroy doppiata da Graziella Polesinanti, Dan Butler doppiato da Gianni Giuliano, Gus Birney doppiata da Giulia Franceschetti, Danica Curcic doppiata da Gaia Bolognesi, Okezie Morro doppiato da Daniele Raffaeli, Luke Cosgrove doppiato da Alex Polidori, Darren Pettie doppiato da Fabrizio Russotto e Russell Posner doppiato da Riccardo Suarez. A questo gran listone di nomi si aggiungono anche altre figure meno rilevanti nella narrazione interpretate da Isiah Whitlock Jr., Irene Bedard, Christopher Gray, Romaine Waite, Nabeel El Khafif, Greg Hovanessian, Erik Knudsen, Alexandra Ordolis e Andrea Lee Norwood.

Produzione e distribuzione

Dopo l’uscita del film “The Mist” (La nebbia) del 2007 diretto da Frank Darabont, i due produttori esecutivi Bob Weinstein e Harvey Weinstein annunciano di voler riportare sullo schermo la novella di Stephen King in una miniserie televisiva. Nel novembre 2013, Bob Weinstein annuncia di voler avviare la produzione di una serie televisiva di 10 episodi, non era chiaro però se il regista Darabont sarebbe tornato a dirigere il progetto e la produzione venne lasciata in sospeso per parecchio tempo. Nel settembre 2015, circa due anni dopo che il progetto era stato avviato, “Dimension Television” annuncia che il regista della serie sarà Christian Torpe e che lui stesso scriverà i 10 episodi previsti. Nel febbraio 2016, Spike ordina l’episodio pilota e, dopo averlo visionato, decide di dare il via libera a una prima stagione così nel luglio 2016 iniziano le riprese ad Halifax, in Nuova Scozia.

Terminata la messa in onda della prima stagione, il 28 settembre 2017 il network Spike ha annunciato la cancellazione della serie perché i dieci episodi della prima stagione sono costati circa 23 milioni di dollari oltre al compenso di 5,9 milioni di dollari versati dal governo della Nuova Scozia. Questi numeri non sono bastati a convincere il pubblico che sin da subito si è mostrato molto insoddisfatto per la produzione e ha mosso notevoli critiche nei confronti degli episodi.

Trailer

Trama

La storia narra le vicende dei cittadini di Bridgeville, nel Maine, da più punti di vista. Improvvisamente nella quotidianità della cittadina si diffonde una strana nebbia densa che porta con se oscuri misteri, in lei le persone muoiono inspiegabilmente attaccate da strane creature e da animali impazziti. Tutti coloro che cercano di sopravvivere si trovano a nascondersi in tutti i luoghi intatti, ovunque la nebbia riesca ad arrivare porta con se morte quindi vengono presi d’assalto l’ospedale, la chiesa cittadina e il centro commerciale dove le famiglie attendono le loro sorti in attesa che tutto passi.

Ciò che però suscita la curiosità di alcuni è la strana presenza di alcuni militari nel territorio, loro nascondono certamente qualche risposta ma non sono affatto propensi a comunicare. In più la nebbia ha un non so che di mistico, pare essersi generata a seguito di uno stupro e solo con la morte del colpevole il cataclisma si arresterà, peccato che ci sia un piano molto più ampio alle sue spalle che la famiglia Copeland cerca di scoprire per potersi riunire e fuggire sani e salvi dalla follia che stanno vivendo.

Critica

Come già accennato la serie tv non è stata in grado di soddisfare le richieste del pubblico tanto che sull’aggregatore di recensioni Rotten Tomtoes detiene una freschezza del 61% basato su 46 recensioni dal voto medio di 5,71/10. Allo stesso modo sul sito Metacritic la prima stagione raggiunge un punteggio di 54/100 basato su 25 recensioni professionali dal voto medio di 3,1 su 10.

Opinione personale

Devo ammettere di essere stata molto combattuta dalla mia opinione, da un lato la serie mi è piaciuta molto per le sue fortissime connotazioni realistiche per quanto assurde, ho apprezzato notevolmente il forte legame con la natura e la sua ribellione ma purtroppo molte cose non mi hanno convinto affatto come il carattere e l’interpretazione della famiglia protagonista e di alcune incoerenze tra quello che ci aspetta e quello che in realtà si vede. Senza entrare troppo nel dettaglio alcune motivazioni date verso la vine per giustificare ‘esito di determinate scene è del tutto paradossale e forzatamente inserito per creare uno shock dove in realtà è evidente che il corso degli eventi avrebbe portato a quella specifica cosa.

Diciamo bene che mi sarei aspettata altro ma non sono nemmeno da considerarmi delusa della visione, non capisco come tanti utenti ne abbiano definito una tale catastrofe, forse si sarebbe potuto fare di più ma non si può dire che non sia qualcosa di funzionale soprattutto per quanto riguarda la lentezza di racconto che rende perfettamente l’idea di logoramento e di tempo estenuante trascorso in sopravvivenza all’interno di questa nebbia oscura e misteriosa.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...