Questa settimana al cinema – dal 5 all’11 ottobre 2020

Ogni settimana è possibile scoprire tutte le pellicole in programma al cinema con un piccolo estratto di accompagnamento e video trailer.

Dopo la pandemia COVID-19 e la relativa sospensione di tutte le attività, molti film in programma sono stati rimandati alla proiezione sul grande schermo. Molti sono i titoli in grande attesa e altrettanti le visioni doverose da dove recuperare.

Di seguito troverete tutti i dettagli dei contenuti che a breve riempiranno le sale cinematografiche.

Titoli

LA PRIMA DONNA in uscita dal 5 Ottobre 2020

Documentario italiano del 2019 diretto da Tony Saccucci con Licia Maglietta e Tommaso Ragno. Una pellicola della durata di 90 minuti, distribuito in Italia da Cinecittà Luce.

Il film narra la vita della diva dell’opera Emma Carelli. Acclamata in tutto il Mondo nei primi del ‘900 e poi nominata alla direzione del Teatro Costanzi (l’odierno Teatro dell’Opera di Roma) dal 1912 fino al 1926, ebbe una carriera di primo piano nel quale mise in mostra tutto il suo talento. Dal carattere indomito e convintamente innovatrice, sin da giovane manifestò un’indole tale da farle tenere testa a colleghi più maturi: dai concorrenti degli altri Teatri fino ad Arturo Toscanini e al duce Benito Mussolini. E fu così che la reazione della società fascista e estremamente maschilista non si fece attendere. Il Governo la escluse dalla direzione del Teatro, perché, come recitava un resoconto redatto dalla polizia segreta fascista, “come donna ha sviluppato un carattere indipendente che le fa assumere atteggiamenti di superiorità verso chicchessia”. Così, nell’Italia che si avviava verso la dittatura, Carelli vide la fine del proprio percorso artistico, per morire in maniera drammatica nel 1928, l’anno che registrò il maggior numero di donne suicide nella storia del nostro Paese. La sua storia, di disparità e violenza di genere, nascosta negli archivi per decenni, sarà finalmente conosciuta da tutti.


L’UOMO DELFINOin uscita dal 5 Ottobre 2020

Documentario realizzato tra Canada, Francia, Giappone, Grecia, Italia, Svezia e Svizzera nel 2017 diretto da Lefteris Charitos con Jacques Mayol e Jean-Marc Barr. Una pellicola della durata di 80 minuti e distribuita in Italia da Wanted.

Un’opera che ripercorre la straordinaria storia di Jacques Mayol, il leggendario campione di immersione che rivoluzionò il mondo dell’apnea con un record di oltre 100 metri di profondità. La sua vita è stata già fonte d’ispirazione per il film Le Grand Bleu di Luc Besson, ma con questo docu-film si intende ripercorrere compiutamente il percorso (non soltanto) agonistico dell’apneista francese. Con la narrazione di Jean-Marc Barr (l’attore che ha interpretato il ruolo di Mayol nella pellicola di Besson), il documentario rivela il ritratto di un uomo che è riuscito a superare i limiti del corpo umano e della mente, per scoprire la più profonda affinità tra gli esseri umani e il mare. La ricostruzione è stata resa possibile per mezzo delle preziose testimonianze dei più stretti amici, collaboratori e familiari dell’apneista, tra cui i suoi figli Dottie e Jean-Jacques e i campioni mondiali di tuffi liberi Umberto Pelizzari, William Trubridge e Mehgan Heaney-Grier. Il documentario racconta la storia di un personaggio carismatico che ha diviso la sua vita tra terra e acqua, ed ha contribuito a maturare una riflessione sul rapporto tra gli esseri umani e il mondo acquatico. Atleta, filosofo e avventuriero, Jacques Mayol ha viaggiato in tutto il mondo, dal Mediterraneo al Giappone, dall’India alle Bahamas, ribadendo continuamente come sentisse l’obbligo di restare in stretto contatto con la natura. Il film affronta inoltre questioni essenziali dell’esistenza umana, come le trappole dell’ambizione personale e della fama e la ricerca dell’equilibrio del corpo e dell’anima attraverso la meditazione.


GREENLAND – in uscita dall’8 Ottobre 2020 (data posticipata)

Film statunitense di genere Thriller e Azione del 2020 diretto da Ric Roman Waugh con Morena Baccarin e Gerard Butler. Distribuito in Italia da Lucky Red.

La minaccia di una cometa distruttrice si abbatte contro l’umanità e John, insieme all’ex moglie Allison e al giovane figlio Nathan, compiranno un viaggio impossibile e pieno di insidie nel tentativo di mettersi in salvo. Mentre diverse città in tutto il mondo sono rase al suolo dai frammenti della cometa e il conto alla rovescia per l’apocalisse globale si avvicina allo zero, la loro ultima possibilità è un volo disperato verso un possibile rifugio sicuro.


UN DIVANO A TUNISI in uscita dall’8 Ottobre 2020

Commedia francese del 2019 diretta da Manèle Labidi con Golshifteh Farahani e Majd Mastoura. Un Film della durata di 87 minuti e distribuito in Italia da Bim Distribuzione.

Selma è una giovane donna di origini tunisine, musulmana, che vive a Parigi, ma all’ala della primavera araba, decide di prendere armi e bagagli e trasferirsi nel suo paese di origine e aprire uno studio di psicoanalisi nella città dove vive ancora parte della sua famiglia. La pratica della psicoanalisi non è molto diffusa in Tunisia, anche se tentativi di introdurla nel paese risalgono fino agli anni ‘50. La cultura tradizionalista degli abitanti non crea un ambiente fertile per questo tipo di attività, ma Selma non si da’ per vinta, vuole offrire alla gente della capitale la possibilità di esprimersi liberamente, incoraggiandoli ad aprirsi in un periodo in cui tutto il paese sta scoprendo per la prima volta la libertà di pensiero e di parola. Tuttavia questo trasferimento, questa partenza dal nulla con carta bianca è parte del percorso di analisi della stessa Selma che è tornata nel suo paese per fare i conti con il suo passato. Ritrovare la sua famiglia e portare avanti il suo viaggio di guarigione, rimediando in qualche modo alla sofferenza che sua madre ha subito in silenzio per tanti anni, un dolore inespresso che alla fine l’ha portata al suicidio. Al suo arrivo Selma è praticamente una straniera, nonostante parli la lingua e conosca le usanze del posto, è comunque una donna cresciuta in Francia, a suo agio con la suo androginia che ignora i codici della femminilità nordafricana. E’ felice di essere single a quarant’anni, non ha nessun progetto matrimoniale in vista, vive bene la sua solitudine e la sua indipendenza, tutte cose che si scontrano con la cultura che la circonda. Specialmente il suo desiderio di solitudine è costantemente messo alla prova per via di tutti i vicini che la circondano, invadenti, chiassosi e prontissimi a cercare di farle cambiare idea sul suo status di donna single. L’opera è di tratto biografico, in quanto l’autrice ha scelto di usare il personaggio di Selma per esplorare il suo rapporto con la Tunisia, il paese di cui conosce la lingua, la cultura, ma con il quale non è sempre sulla stessa lunghezza d’onda.


CREATORS: THE PASTin uscita dall’8 Ottobre 2020

Film italiano di genere Fantastico e Fantascientifico del 2019 diretto da Piergiuseppe Zaia con William Shatner e Gérard Depardieu. Una pellicola dalla durata di 114 minuti e distribuita in Italia da Artuniverse.

Verso la fine del 2012, nell’Universo sta per verificarsi un insolito e importante allineamento galattico, che apporterebbe cambiamenti al cosmo, tanto da determinare un’eclissi totale come prima non se ne erano mai viste. L’Universo è governato da otto Dei, chiamati Creators, che formano il Consiglio Galattico e sono guidati da Lord Ogmha. In un tempo lontano, le otto entità aliene hanno realizzato otto Lens, degli strumenti che custodiscono il sapere più grande e più ricercato dall’umanità: quello della creazione. In seguito, ogni Creator ha formato un pianeta del quale è responsabile, e la cui essenza è racchiusa nella rispettiva Lens. Il potere condiviso tra tutti permette l’equilibrio cosmico. Quando il Creator responsabile della Terra, preoccupato per le sorti dell’umanità, non si presenta all’appello del Consiglio – nascondendo la Lens sul nostro pianeta – viene accusato di tradimento. A rischiare è così l’intera storia dell’uomo. Inizia una caccia al tesoro che dovrà salvare la Lens prima che sia troppo tardi: se essa dovesse venire aperta dalle mani sbagliate, gli umani potrebbero conoscere la verità sul loro pianeta e sulla loro stessa natura. E non è detto che questa sia la cosa giusta…


PARADISE: UNA NUOVA VITAin uscita dall’8 Ottobre 2020

Commedia italo-slovena del 2019 diretta da Davide Del Degan con Vincenzo Nemolato e Giovanni Calcagno. Un film della durata di 85 minuti e distribuito in Italia da Fandango.

Calogero, testimone di giustizia, dalla Sicilia viene spedito a Sauris, un paesino tra le montagne del Friuli nel programma di protezione testimoni. Lontano dalla sua terra e dalla sua famiglia che non ha voluto seguirlo, Calogero vive una realtà completamente diversa dalla sua e si sente spaesato. Presto le cose si complicano quando il killer contro cui ha testimoniato diventa un pentito e finisce anche lui, per errore, nello stesso paesino nel programma di protezione testimoni.


DIVORZIO A LAS VEGAS in uscita dall’8 Ottobre 2020

Commedia italiana del 2020 diretta da Umberto Riccioni Carteni con Giampaolo Morelli e Andrea Delogu. Una pellicola della durata di 90 minuti e distribuita in Italia da 01 Distribution.

A diciott’anni Lorenzo ed Elena si conoscono durante una vacanza studio in America. L’ultimo giorno di vacanza, sotto gli effetti del peyote, si sposano per gioco, poi si perdono di vista per vent’anni. Oggi Elena è una giovane manager in ascesa e Lorenzo è un ghost writer per politici di qualsiasi schieramento. Lorenzo ed Elena non si sarebbero più incontrati se lei non si stesse per sposare: per farlo deve ritornare in gran segreto a Las Vegas con Lorenzo e divorziare. Una seccatura burocratica che si trasformerà invece in una grande avventura e nell’occasione per ritrovare se stessi. Questo nuovo viaggio, dove porterà Elena e Lorenzo?


LASCIAMI ANDAREin uscita dall’8 Ottobre 2020

Film italiano di genere Drammatico del 2020 diretto da Stefano Mordini con Stefano Accorsi e Valeria Golino. Una pellicola della durata di 98 minuti, distribuita in Italia da Warner Bros.

Marco e Anita sono in attesa di un figlio. Un evento speciale per ogni coppia, ma in questo caso rappresenta anche una ripartenza ed in particolare per Marco, che la vita ha già messo a dura prova quando ha dovuto sopportare il dolore della perdita di Leo, il suo primogenito, nato dall’amore con Clara, sua prima moglie. Di colpo, però, un altro imprevisto agiterà sia Marco che Clara. La causa è l’irruzione di Perla, la nuova proprietaria della casa dove la coppia abitava fino al tragico incidente. La donna sostiene senza dubbio di sentire costantemente una strana presenza e la voce di un bambino che tormenta sia lei che suo figlio, e il sospetto è che possa trattarsi proprio del compianto Leo. Così, Marco si ritrova nuovamente dilaniato dai legami con il passato mentre il futuro con Anita è ancora tutto da scrivere. “Esistono delle case a Venezia dove il sole, passando attraverso delle fessure, trattiene l’immagine di ciò che incontra e lo riflette sui muri”, racconta il regista del film. “Qualcosa di simile a quello che si verifica nella camera oscura per l’elaborazione delle fotografie. In una di queste case Marco e Clara hanno vissuto e in quell’immagine di un canale d’acqua, attraversato da barche in legno e qualche gondola, si riflette qualcosa di più di un semplice paesaggio. Nelle pieghe della luce, guardando più attentamente, si può scoprire altro. È da lì che la macchina da presa si è mossa alla ricerca del piccolo Leo, per permettergli di volare davvero”.


TUTTO IL MONDO E’ PALESE in uscita dall’8 Ottobre 2020

Commedia italiana del 2020 diretta da Dado Martino. Un film della durata di 90 minuti e distribuito in Italia da Cowsheep.

La vicenda segue due paesini, Mezzatacca e Bellatrippa in perenne litigio tra di loro, due comuni collinari molto piccoli, siti sull’appennino tosco-emiliano. La vita nei due paesini scorre da sempre in modo molto lento e tranquillo, quasi desolato, tanto che per trascorrere il tempo gli abitanti non fanno altro che litigare, compresi i sindaci. Non c’è un reale motivo per arrivare allo scontro, ma si trova sempre una scusa. Quando il paese viene diviso in due da un confine, il comune si ritrova conteso tra due regioni, Toscana ed Emilia Romagna. Ora gli abitanti hanno un movente per litigare, a parte Don Biagio, la cui chiesa è eretta su un territorio neutro, nel bel mezzo del confine. Il parroco, però, spesso si ritrova a far da pacere della sua comunità. Per evitare ulteriori scontri si decide di tracciare una linea rossa, che indichi il confine effettivo tra le due regioni. Il sostentamento dei due paesi è fondato sul turismo, ma in pochi conosco la zona e di conseguenza sono pochi i turisti che vanno in visita a Bellatrippa e Mezzatacca. Purtroppo anche questa attività è motivo di contrasti, perché i pochi vacanzieri del posto vengono contesi dai due paesi. Quando giunge sul luogo un collezionista d’arte, convinto che nella chiesa sia conservata una tela appartenente a Leonardo Da Vinci, le cose si complicano ulteriormente; soprattutto perché l’uomo, per non rivelare le sue intenzioni, si finge un regista, interessato a girare un documentario sui due comuni.


Tante pellicole italiane che potrebbero farmi finalmente rivalutare la qualità della nostra produzione cinematografica ma che temo nel fruire per non rafforzare le mie convinzioni. Sono un poco perplesse e confusa sul da farsi..

E tu? Qualche trailer è riuscito a solleticare la tua curiosità? Fammi sapere nei commenti cosa ne pensi di questi titoli!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...