Questa settimana al cinema – dal 12 al 18 ottobre 2020

Ogni settimana è possibile scoprire tutte le pellicole in programma al cinema con un piccolo estratto di accompagnamento e video trailer.

Dopo la pandemia COVID-19 e la relativa sospensione di tutte le attività, molti film in programma sono stati rimandati alla proiezione sul grande schermo. Molti sono i titoli in grande attesa e altrettanti le visioni doverose da dove recuperare.

Di seguito troverete tutti i dettagli dei contenuti che a breve riempiranno le sale cinematografiche.

Titoli

MALEDETTO MODIGIANIin uscita dal 12 Ottobre 2020

Documentario italiano del 2020 diretto da Valeria Parisi con Chloe Aridjis e Astrid Casali, distribuito in Italia da Nexo Digital.

Nel centenario dalla morte dell’artista Amedeo Modigliani, questo film intende raccontare la sua vita e le sue opere. Livornese dalla vita breve e tormentata, Dedo o Modì, come fu soprannominato, viene qui narrato da un punto di vista originale: quello di Jeanne Hébuterne, la compagna di Amedeo che si tolse la vita poco dopo la sua morte. All’epoca Jeanne era incinta e lasciava anche una figlia di un anno. È proprio a partire dalla sua figura e dalla lettura di un passo dai “Canti di Maldoror”, il libro che Modigliani teneva sempre con sé, cha la narrazione del film inizia a muovere i primi passi. Per comprendere Modigliani, quarto figlio di una famiglia di origini ebraiche sull’orlo di una crisi finanziaria, occorre partire proprio dalla sua Livorno e da una provincia italiana troppo stretta per le grandi ambizioni artistiche. Da Firenze a Venezia, Modigliani arrivò infine a Parigi nel 1906, a 21 anni. Apparì come un approdo. È qui che si avviò la sua leggenda: tombeur de femmes, alcolista, artista maledetto. In realtà la sua indole era molto più semplice: egli racchiudeva valori universali e li raccontava con opere fatte di linee e volti, che lo andranno poi a consacrare come uno dei maggiori esponenti del primo Novecento. Da “La Filette en Bleu” al ritratto di Jeanne Hébuterne, giocando tra riprese della città di oggi e foto e filmati d’archivio in bianco e nero, viene raccontata la Parigi di inizio secolo: la ville lumière, la metropoli, il centro della modernità, il mercato dell’arte. Un polo d’attrazione per pittori e scultori da tutta Europa. Povero, affamato, ma pieno di entusiasmo, Modigliani incontrò un’aspirante poetessa russa, la ventenne Anna Achmatova, e la giornalista e femminista inglese Beatrice Hastings. Tutte donne che raffigurò e i cui volti diventarono icone stesse della sua arte. Il suo orizzonte immaginativo – comune a Pablo Picasso, a Constantin Brancusi e a molti altri – fu quello del primitivismo: l’interesse per le culture extraeuropee e antiche, e per lo spazio e il tempo da ricercare. Gli artisti delle avanguardie cercavano il ritorno alla natura, minacciata dalla modernità. Ma Modigliani declinò il primitivismo in una maniera unica, fondendolo con la tradizione classica e rinascimentale. Il docufilm ripercorre le tracce dell’artista nei luoghi più tipici: le strade, le piazze, il quartiere livornese della Venezia Nuova, la sinagoga, il mercato centrale, le montagne vicine e la campagna in cui aveva imparato il mestiere di pittore coi macchiaioli, e dove trovava poi materia per le sue statue, l’arenaria e il marmo. Scopriamo poi Modigliani nel confronto con le opere degli altri artisti a lui vicini e lo ritroviamo anche al caffè La Rotonde, con Jean Cocteau che ne fissava per sempre la presenza sulla “terrace” insieme a Picasso, André Salmon e Max Jacob. Infine, si racconta il vagare notturno tra le scalinate di Montmartre verso Montparnasse: quel nuovo centro di aggregazione, le passeggiate intorno al Pantheon e le cancellate chiuse del Jardin du Luxembourg. E poi i carri immaginifici della nuit blanche parigina che rappresentavano possibili allucinazioni provocate dalle droghe – l’hashish, l’oppio e l’assenzio – che aprivano le porte di una nuova “visione”. Amedeo Modigliani morirà povero e non riconosciuto. Soltanto in seguito diventerà uno degli artisti più celebrati al Mondo.


IL CASO PANTANI: L’OMICIDIO DI UN CAMPIONEin uscita dal 12 Ottobre 2020

Film italiano di genere Drammatico del 2020 diretto da Domenico Ciolfi con Marco Palvetti e Brenno Placido. Una pellicola dalla durata di 90 minuti e distribuita in Italia da Koch Media.

Da quando Marco Pantani non c’è più, ipotesi e dubbi sulla sua tragica scomparsa non sono mai stati allontanati. Il film intende ricostruire una vicenda che ha sconvolto le persone che hanno amato Marco, come persona e come fuoriclasse del ciclismo, e sulla quale omissioni e segreti hanno offuscato la realtà dei fatti. Il documentario cerca di proporre una ricostruzione accurata e avvincente della vita del campione romagnolo, che svelerà particolari inediti sulla sua drammatica morte. Ma oltre gli elementi d’indagine, ciò che il film intende portare avanti è un ritratto intimo, incentrato sulla personalità e sulle emozioni di un uomo eletto a mito moderno. Due date hanno segnato la parabola terrena del Pirata: quella del 5 giugno 1999, quando Pantani venne trovato positivo a un controllo antidoping a Madonna di Campiglio, alla viglia del suo trionfo al Giro d’Italia; e quella del 14 febbraio 2004, quando venne trovato morto nella sua residenza di Rimini. La figura di Marco Pantani si lega indissolubilmente alla sua terra, la Romagna. Amato, seguito, invidiato, come è inevitabile che accada a tutti i campioni sportivi capaci di appassionare un intero paese con le proprie gesta. La storia di Pantani si intreccia a oscuri interessi economici, trame della criminalità organizzata che lo hanno coinvolto a sua insaputa e persino al traffico di stupefacenti e alle scommesse clandestine. Ma racconta anche di un’amicizia tradita, di un amore perduto, di dipendenza da vizi che possono disintegrare e di un’immensa desolazione, che lo ha pervaso negli ultimi anni, tra l’illusione di un ritorno alle gare e il definitivo ritiro. Ma il film è anche la narrazione della vita di un semplice ragazzo di mare, dei suoi sogni e della sua incredibile voglia di vivere.


CARO DIARIO in uscita dal 12 Ottobre 2020

Film italiano del 2020 remake dell’originale del 1983 diretto ed interpretato da Nanni Moretti. Distribuito in Italia da Cineteca di Bologna.

Torna al cinema uno dei film più amati di Nanni Moretti, la Cineteca di Bologna porta nelle sale italiane il nuovo restauro in 4K di Caro diario, realizzato da StudioCanal e dalla Cineteca di Bologna al laboratorio L’Immagine Ritrovata. Caro diario, con il quale Moretti si aggiudicò il premio per la Miglior regia al Festival di Cannes nel 1994, è diviso in tre capitoli autonomi e complementari (In vespa, Isole e Medici). Per Nanni Moretti è un punto di svolta: dopo la crisi ideologica di Palombella rossa, il “leone di Monteverde” abbandona il suo alter ego Michele Apicella e porta sullo schermo se stesso, senza filtri, dalle gite in vespa nella Roma agostana deserta fino alla sua, reale, malattia. Un’autobiografia profondamente collettiva, dove le ossessioni personali del regista – il passato, le case, il ballo, i (cattivi) critici… – si fondono con quelle di un paese intero, incapace di ricordare, di comunicare, di ascoltare, di capire. Divertentissimo, colmo di indimenticabili tormentoni morettiani, ma capace anche di momenti di autentica commozione (la lunga scena del pellegrinaggio verso il luogo dove morì Pasolini).


THE SECRET: LE VERITA’ NASCOSTE in uscita dal 15 Ottobre 2020

Film statunitense di genere Drammatico, un Thriller del 2020 diretto da Yuval Adler con Noomi Rapace e Joel Kinnaman. Pellicola della durata di 97 minuti e distribuita in Italia da Vision Distribution.

Maja ricostruisce la sua esistenza insieme al marito Dobie a New York dopo la seconda Guerra Mondiale. Quando i due incontrano un uomo legato al drammatico passato che li ha segnati, la loro vita inizia ad andare a pezzi. Infatti la coppia teme che l’uomo possa essere uno degli ufficiali che li ha tormentati molti anni prima nel campo di concentramento di Birkenau.


ALESSANDRA, UN GRANDE AMORE E NIENTE PIU’in uscita dal 15 Ottobre 2020

Film italiano di genere Musicale e Romantico del 2020 diretto da Pasquale Falcone con Sergio Múñiz e Sara Zanier. Una pellicola della durata di 89 minuti e distribuita in Italia da Pragma Distribuzione.

L’amore adolescenziale più bello: è quello tra Francesca e Roberto, due diciassettenni che si amano quasi senza pensare. Un giorno, Francesca si accorge di essere in attesa. Con estremo pudore lo annuncia a Roberto il quale, anziché partecipare alla gioia, si impaurisce e si allontana da lei, cambiando addirittura città approfittando di un nuovo lavoro. Tutto questo non spaventa Francesca la quale, con coraggio e dignità, porta avanti il dono che la farà diventare una madre. Chiamerà sua figlia Alessandra. Trascorrono venticinque anni. Francesca ha cresciuto Alessandra a Terni con tantissimi sacrifici e immenso amore. Entrambe vivono la propria vita tra alti e bassi, ma in perfetta armonia e complicità. Francesca, tuttavia, non si è mai sposata. Roberto, invece, si è sposato e ha avuto un figlio, Valerio, ma è purtroppo rimasto vedovo. Adesso gestisce un ristorante. Nonostante il tempo trascorso, il rimorso per aver abbandonato Francesca ha proseguito a torturarlo. Valerio ha intrapreso la carriera da giornalista cinematografico per una testata online e ogni tanto collabora con il padre. Una sera d’estate, Alessandra si reca sull’isola di San Nicolas con delle amiche e cena al ristorante di Roberto: lì incontra Valerio. Tra i due ragazzi nasce una forte attrazione, che li porta a trascorrere dei momenti insieme e, al termine delle vacanze, a darsi appuntamento a Roma. Quando l’unione sarà ancora più salda, giunge il momento di progettare un futuro insieme e dunque di presentarsi alle rispettive famiglie. Con tutte le conseguenze del caso. Ma ciò che appare impossibile – l’amore tra due fratelli uniti dallo stesso padre – potrebbe non essere la vera realtà.


IMPREVISTI DIGITALIin uscita dal 15 Ottobre 2020

Commedia drammatica francese del 2020 diretta da Benoît Delépine e Gustave Kervern con Blanche Gardin e Denis Podalydès. Un film della durata di 106 minuti e distribuito in Italia da Officine Ubu.

Tre vicini di casa in un sobborgo francese si ritrovano coinvolti in una serie di imprevisti causati dalla loro inettitudine nel rapportarsi alle nuove tecnologie. Marie ha paura di perdere il rispetto di suo figlio a causa di un sex tape finito online, Bertrand s’invaghisce della voce di una centralinista e cerca di proteggere la figlia dal cyber bullismo e Christine, che ha perso il marito a causa della sua dipendenza dalle serie tv, è disposta a tutto per far aumentare la sua valutazione come autista privato. I tre si lanceranno così in una battaglia contro i giganti di internet. Una battaglia ben al di fuori della loro portata… forse.


LOCKDOWN ALL’ITALIANAin uscita dal 15 Ottobre 2020

Commedia italiana del 2020 diretto da Enrico Vanzina con Ezio Greggio e Ricky Memphis. Un film della durata di 94 minuti distribuito in Italia da Medusa.

Due coppie che stanno per lasciarsi saranno invece costrette a vivere forzatamente sotto lo stesso tetto a causa del Lockdown occorso per via della pandemia di COVID-19. I protagonisti, tra smarkworking, faccende domestiche e attività sportive, si troveranno a vivere sotto le stesso tetto dando vita ad una commedia piena di risate ma anche di riflessioni.


LA VITA STRAORDINARIA DI DAVID COPPERFIELD in uscita dal 16 Ottobre 2020

Commedia drammatica del 2019 diretta da Armando Iannucci con Dev Patel e Tilda Swinton, prodotta tra Regno Unito e Stati Uniti d’America. Film della durata di 116 minuti e distribuito in Italia da Lucky Red.

Adattamento del romanzo firmato da Charles Dickens, illustra la storia di David Copperfield, impegnato a orientarsi in un universo caotico alla ricerca del proprio posto del mondo. Dall’adolescenza infelice alla scoperta del dono della scrittura e della narrazione, David si trova ad affrontare eventi tragici e divertenti, ma non rinuncia mai alla sua vitalità e alla sua umanità.


TRASH, LA LEGGENDA DELLA PIRAMIDE MAGICAin uscita dal 16 Ottobre 2020

Film d’Animazione italiano del 2020 diretto da Luca Della Grotta. Una pellicola della durata di 88 minuti e distribuita in Italia da Notorious Pictures.

Scatole, bottiglie, latte. Rifiuti. Abbandonati in strada, nei mercati, sotto i ponti. Ignorati da chiunque. Inerti. Finché non cala la notte… Slim è una scatola di cartone rovinata. Vive in un mercato, con il suo amico Bubbles – una bottiglia da bibita gassata – e altri compagni. Sopravvive nascondendosi dai Risucchiatori, macchine aspiratutto addette alla pulizia. Slim è rassegnato, non crede più in nulla, neanche alla leggenda della Piramide Magica, un luogo mitico in cui è possibile per i rifiuti avere una seconda possibilità, rinascere ed essere ancora dei Portatori utili a se stessi e agli altri, fino a quando un imprevisto cambierà il suo destino.


Film super carini che sicuramente mi guarderò! E a te qualcosa è piaciuto o magari ti ha intrigato?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...