Recensione: “Lockdown con Lou” di Jojo Moyes

Il libro

“Lockdown con Lou” è un brevissimo libro pubblicato dall’autrice unicamente in formato digitale il 21 luglio 2020 con il titolo originale “Lockdown with Lou” e con la casa editrice Mondadori nella sua versione italiana tradotta da Maria Carla Dallavalle. Il testo si compone di sole 38 pagine e segue le vicende di Louisa Clarke nota per la saga di “Io prima di te”, “Dopo di te” e “Sono sempre io” (a cui il blog ha dedicato una settimana a tema qui).

Il romanzo appartiene alla raccolta di e-book resi disponibili in modo gratuito dalla piattaforma di Amazon per incentivare la lettura con la pandemia COVID19 ed è temporalmente successivo alla trilogia di libri sopra citati.

Disponibile su Amazon Store

E-book digitaleGRATIS

L’autrice

Il suo nome completo è Pauline Sara Jo (per questo “Jojo”) Moyes, nata a Londra il 4 agosto 1969. Oltre che essere una nota scrittrice nel mondo è anche sceneggiatrice e giornalista. Si è formata presso due diversi e prestigiosi college: il Royal Holloway – presso la University of London – e al Bedford New College. Dal 2002 diventa anche scrittrice a tempo pieno, dedicandosi al genere Romance e alla letteratura femminile.

Jojo Moyes raggiunge la piena notorietà con il romanzo “Io prima di te” (dal titolo originale “Me Before You”), edito da Mondadori nel 2014 diventando best sellers nel giro di pochi mesi dalla sua pubblicazione.

La trama

La storia, come accennato sopra, affronta ancora una volta la vita della ormai celeberrima Louisa Clarke che dopo un viaggio di piacere/lavoro in cui approda in Inghilterra a casa dei suoi genitori per gestire un carico di vestiti acquistato all’asta e per trascorrere del tempo in famiglia si trova costretta a restarvi per più tempo del previsto a causa proprio della pandemia COVID19. Ormai residente a New York da cinque anni si trova a ricevere il rimborso del suo biglietto aereo a causa del virus e a trascorrere le sue giornate a casa con la speranza di poter presto tornare nella sua casa dal suo amato Sam alle prese con la sopravvivenza e la gestione della pandemia negli Stati Uniti.

Purtroppo però anche per Lou le cose si fanno complicate, la paura prende spesso il sopravvento, l’intolleranza verso i genitori rende la vita complicata e la mancanza del suo amato tentano in tutti i modi di abbattere la sua energica positività. Alla fine infatti alche Lou crolla quando riceve la telefonata della sua collaboratrice che la informa di essere costretta a chiudere tutto perché il padrone di casa esige l’0affitto e lo stop ai noleggi di capi usati ha messo l’azienda di Lou con il culo a terra. Tutto sembra ormai perduto, il tempo scorre inesorabile e la speranza per il futuro viene a mancare soprattutto con le videochiamate tra lei e Sam che si fanno via via sempre più tristi e piene di racconti dell’orrore.

Ma proprio nel momento in cui tutto sembra perduto Louisa ha una delle sue folli idee per risollevarsi e dare gioia a chi la circonda, trova un modo per utilizzare tutti quei vestiti che non le serviranno più e d’improvviso arriva anche una bellissima notizia a dar di nuovo speranza al suo futuro. Dopotutto occorre ricordarsi sempre che non tutti i mali arrivano per nuocere.

Opinione personale

Una lettura stupenda che purtroppo è durata troppo poco, non ho avuto nemmeno il tempo di assaporare la bellezza delle vicende nel loro humor e nella loro profondità emotiva che ero già alla fine del libro – se così vogliamo chiamare 38 pagine di racconto. Tante sono le emozioni suscitate in così poco tempo, molte sono le allusioni che tornano alla mente del periodo che abbiamo vissuto tutti e che ci a condizionato notevolmente la vita mettendo tutto in pausa. Cosa posso aggiungere se non che mi è piaciuto tantissimo.

I racconti, i momenti, le paure, i pensieri sono stati talmente nitidi che potevo percepirli come se fossero stati i miei ricordi e la commozione che certi passaggi mi ha dato – tanto da farmi arrivare alle lacrime – non posso che definirli come l’ennesima prova che Jojo è una Scrittrice con la S maiuscola.

Direi che super consiglio la lettura e niente mi auguro di ricevere altre news dal mondo Louisa Clarke a breve.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...