Occhi nocciola e mille sfumature

Mi svegliai, sbuffai e mi sollevai dal materasso dopo aver stirato i muscoli indolenziti dal sonno. M’infilai la vestaglia per combattere il freddo di febbraio e m’incamminai verso il corridoio. Passando davanti allo specchio dell’armadio mi soffermai a guardare il mio riflesso con occhi tristi, ero la fotocopia esatta di mamma, stessi lineamenti, capelli castani e ricci, occhi verdi come smeraldi. Le lacrime mi offuscarono … Continua a leggere Occhi nocciola e mille sfumature

Lacrime congelate di rabbia e dolore

Sentii il sonno abbandonare lentamente il mio corpo e decisi di alzarmi per osservare un nuovo giorno farsi largo nella mia vita. I raggi del sole, ormai alti in cielo, passavano attraverso le fessure della finestra illuminando l’intera stanza, il colore verde delle pareti illuminava di luce riflessa i bianchi mobili che ornavano la camera e il tepore dei termosifoni contrastava il freddo invernale proveniente … Continua a leggere Lacrime congelate di rabbia e dolore

Scusa Papà

Casa, 23/11/2009 Raggio di Sole, Mi sento pronta a darti una spiegazione. Quel venerdì d’inverno mi aveva promesso che la mia vita sarebbe finita; in un modo o nell’altro avrebbe deciso come farmela pagare. Era diventata un’abitudine la sua, ogni notte rientrava completamente ubriaco e finiva vomitando ovunque in giro per la casa. Ogni volta io facevo finta di dormire nella mia stanza, in realtà … Continua a leggere Scusa Papà