Dovrei chiamarla noia o rassegnazione?

Tutto quello che mi circonda sembra essere denso, ogni attivitΓ  che inizio per quanto piacevole o spiacevole che sia, pare come dilatarsi nello spazio infinito di queste pareti domestiche che lentamente mi stanno inghiottendo nella monotonia. Il giardino si riempie di fiori e lunga erba, i semi diventano germogli in vaso e le rose sbocciano inesorabilmente.
Mi sembra di essere incastrata in un meccanismo che continua a girare a vuoto senza mai produrre altro che giri, sempre gli stessi giri all’infinito. Continua a leggere Dovrei chiamarla noia o rassegnazione?